Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CALCIO

Vialli a un passo dalla presidenza della Sampdoria

La gloria cremonese del pallone starebbe per coronare il suo sogno: guidare (stavolta fuori dal campo) la società blucerchiata

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

07 Dicembre 2021 - 19:15

Vialli a un passo dalla presidenza della Sampdoria

CREMONA - Certi amori non finiscono... Presto Gianluca Vialli potrebbe ritrovare un pezzo - preziosissimo - del proprio cuore. Quello tinto di blucerchiato. Il golden boy della Cremonese degli anni Ottanta, diventato eroe del pubblico di Marassi e poi leader della Juventus, è in lizza per rilevare la Sampdoria. Dopo l'arresto del patron doriano Massimo Ferrero, nell'ambito di un'inchiesta che riguarderebbe il fallimento di quattro società, ci sarebbe proprio Vialli in pole position per assumere la presidenza del club di Genova. Gianluca ci aveva già provato nel 2019, con il supporto del finanziere James Dinan. La trattativa non andò in porto, ma ora l'ex bomber del calcio italiano e attuale dirigente della Nazionale azzurra sembra essere a un passo dal coronare il suo sogno: tornare a guidare - stavolta da presidente - la sua Samp.

C'è chi mormora che l'affare sia già stato concluso con l'appoggio di Edoardo Garrone e che il closing possa essere formalizzato prima di Natale; qualcun altro, invece, sostiene che potrebbe delinearsi un derby tra ex campioni del pallone perché, oltre a Vialli, anche Alessandro Costacurta, colonna del Milan delle leggende, sarebbe interessato ad assumere il vertice della società. Per Gianluca da Cremona, in ogni caso, questa è l'ennesima sfida di una vita da capitano coraggioso. Viene da citare la parte finale del discorso pronunciato nello spogliatoio dell'Italia prima della finale vittoriosa agli ultimi Campionati Europei: "L’uomo che dedica tutto se stesso al raggiungimento di un obiettivo, che sa entusiasmarsi e impegnarsi fino in fondo e che si spende per una causa giusta... non avrà mai un posto accanto a quelle anime mediocri che non conoscono né la vittoria né la sconfitta".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400