il network

Giovedì 28 Maggio 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA. CALCIO

ll Crema 1908 rischia la beffa della retrocessione

Per la Serie D, abbastanza a sorpresa, si prospetta una cristallizzazione delle classifiche: quindi prime promosse, ulteriori ripescaggi con graduatorie di merito e retrocessione delle ultime quattro

ll Crema 1908 rischia la beffa della retrocessione

CREMA (22 maggio 2020) - ll Crema 1908 rischia la beffa della retrocessione, mentre per tutti gli altri campionati dilettantistici la strada verso la formulazione dei verdetti è ancora lunga e terrà conto della situazione nelle varie realtà regionali. Questo ha deliberato il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, avanzando la proposta per la conclusione dei campionati (che dovrà comunque essere sottoposta all'approvazione del prossimo Consiglio Figc in giugno). E si tratta in realtà di una doppia proposta, differenziata tra Serie D e tornei regionali.

Per la Serie D, abbastanza a sorpresa, si prospetta una cristallizzazione delle classifiche: quindi prime promosse, ulteriori ripescaggi con graduatorie di merito e retrocessione delle ultime quattro. Scenario che penalizzerebbe fortemente il Crema, peraltro svantaggiato dall'handicap della gara in meno disputata rispetto alle concorrenti, anche se la LND al momento non specifica quali saranno i criteri in caso di squadre appaiate a pari punti o calendari sfalsati. Come media punti, i nerobianchi sarebbero infatti quartultimi alla pari con Sammaurese e Ciliverghe, con un vantaggio sui primi negli scontri diretti (3-1 all’andata e 1-1 al ritorno) e un pareggio nei confronti dei bresciani (vittoria Crema all’andata, successo del Ciliverghe al ritorno). Un'altra opzione, forse più equa, consisterebbe nella cristallizzazione delle classifiche all’ultimo turno prima dell’avvento dell’emergenza Covid-19: in quel caso, a parità di punti con la Sammaurese, il Crema 1908 sarebbe davanti e quindi salvo per la prevalenza negli scontri diretti. In ogni caso la situazione è ancora in evoluzione e bisognerà attendere ulteriori chiarimenti dai vertici federali.

Per i campionati dall'Eccellenza alla Terza (giovanili incluse), al contrario, si valuterà sulla base delle circostanze territoriali. Quindi la LND potrebbe delegare ai comitati regionali. In quel caso Lombardia bloccherebbe le retrocessioni, facendo salire le prime. La delega ai comitati locali, in ogni caso, allungherà le tempistiche per la definizione dei verdetti finali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Maggio 2020