il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


VOLLEY A1 FEMMINILE

È Più Pomì, vittoria 3-1 pesantissima con Brescia

Grande successo (terzo consecutivo) in rimonta (27-25, 20-25, 19-25, 24-26) per Casalmaggiore che si porta in terza posizione

Brescia - È Più Pomì, diretta ore 20,30

BRESCIA Vittoria dal peso specifico inestimabile per l'E'Più Pomì Casalmaggiore che espugna il PalaGeorge di Montichiari rimontando e portando a casa tre punti cruciali per la classifica. Una prova di sostanza sia tecnica che emotiva quella delle ragazze di Gaspari che ha la lucidità ed il coraggio di togliere una Carcaces appannata per un'ottima Scuka conducendo in porto il terzo successo consecutivo che lancia Casalmaggiore al terzo posto in classifica.

STARTING SIX
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Caracuta, Rivero, Veltman, Mingardi, Segura, Speech, Parlangeli (L)
E'Più Pomì Casalmaggiore: Antonijevic, Bosetti, Stufi, Cuttino, Carcaces, Popovic, Spirito (L). 

1 set - avvio terribile quello di Casalmaggiore che dopo i bisticci dei primi punti spiana la strada ad una Banca Valsabbina decisamente più aggressiva e precisa. Le rosa balbettano in seconda linea, non trovano mai vantaggio sul muro-difesa bianconero finendo costantemente difese e per la frustrazione, spesso, cadono in errore. La battuta di Segura scava il primo solco (8-3), gli errori di Cuttino il secondo e sul 13-7 Gaspari ha già esaurito le sospensioni. Scuka sembra rianimare parzialmente le ospiti con il turno al servizio che mette in crisi la seconda linea bianconera spingendo la E'Più Pomì sino al 15-18 e quando Fiesoli la imita entrando per Stufi il ribaltamento d'inerzia sembra completato con Mazzola che ferma i giochi sul 20-19 e Popovic che mura il 21-21. Sono due errori di Cuttino, prima a lanciare Brescia sul 23-21 poi a chiudere il set dopo che Casalmaggiore aveva avuto il set ball sul 23-24.

2 set - Scuka resta in campo per Carcaces ma è Brescia a tendere la mano a Casalmaggiore in avvio di secondo set con Rivero che chiama il cambio con Jones Perry per un problema ad un ginocchio e Mazzola che ferma i giochi sul 9-5. Il gioco di Antonijevic dà aria ai propri attaccanti mentre Brescia sembra assopirsi per il 6-11 che lancia le ospiti. Il black out è dietro l'angolo ed arriva puntuale sul servizio di Mingardi che inchioda la E'Più Pomì in P1 costringendo Gaspari al time out sul 12-14. Le rosa escono benissimo dal time out e nonostante Mazzola tenti il cambio sulla diagonale di palleggio per tenere avanti l'attacco a tre, Casalmaggiore mantiene le distanze (16-20) e sfrutta la scarsa vena offensiva della Millenium per non correre più rischi chiudendo sul 20-25.

3 set - La Millenium riprende il filo del discorso da dove l'aveva interrotto imponendo un avvio di rincorsa a Casalmaggiore (2-5) ma le rosa non si deprimono e costruiscono il rientro con i colpi di Bosetti ed i muri di Popovic a valere il primo vantaggio ospite sul 10-11. Il set può essere cruciale nell'economia dell'incontro e la parte centrale è un botta e risposta entusiasmante con diversi ribaltamenti di inerzia. Sembra uscirne meglio la E' Più Pomì che trova Cuttino per il contrattacco letale del 17-20 spedendo Brescia da Mazzola. Le padrone di casa sono in stato confusionale e non trovano più varchi nel muro granitico di Casalmaggiore con il tabellone che proietta le rosa sul 2-1 già sul 17-23 e ne certifica il sorpasso sul 18-25 di Cuttino.

4 set - Entusiasmo ed inerzia sono tutte nelle mani di Casalmaggiore che rientra in campo seguendo le proprie direttrici trovandosi presto sul confortante 2-7. L'appannamento ospite produce il pronto riscatto di Brescia (6-7 time out Gaspari) con l'E'Più Pomì incapace di reagire nel 9-1 di parziale che lancia le leonesse sull'11-8. Nel momento più difficile le ragazze di coach Gaspari ritrovano ordine a muro, tornano a sporcare ogni pallone e scrivono l'ennesimo break di una partita a strappi che ora vede le ospiti avanti 15-16. Invece che tenersi stretta l'inerzia Casalmaggiore sbanda nuovamente con il servizio di Biganzoli a farle male e due errori imperdonabili di Bosetti a costringerla sul 20-17 dovendo faticare e ringraziare un paio di errori Mingardi per riportarsi sotto e nuovamente avanti sul 21-22 dell'invasione di Veltman. Gli errori di Segura e Bosetti al servizio valgono il 24-24 ma Cuttino chiude i conti alla seconda occasione con il mani-out del 24-26.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

09 Novembre 2019