il network

Mercoledì 21 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET SERIE A

Vanoli, Drew Crawford: “Inizio di stagione positivo grazie a una buona chimica di squadra”

Per il numero 22 dei biancoblu 19.2 punti a gara in queste prime nove partite, quarto assoluto tra i marcatori della Lega

Vanoli, Drew Crawford: “Inizio di stagione positivo grazie a una buona chimica di squadra”

CREMONA - 19.2 punti a gara in queste prime nove partite, quarto assoluto tra i marcatori della Lega, 60.2% da due punti, 35.7% da tre e 80% ai liberi. 8 volte su 9 in doppia cifra e 7 volte oltre i 20 punti. Questo l’inizio di stagione di Drew Crawford con la maglia della Vanoli Cremona nella sua prima stagione in Serie A. Ospite della trasmissione Basket&Co. di Cremona1 TV, il numero 22 biancoblu ha così commentato la vittoria su Trieste e l’inizio di campionato della sua squadra:

“Siamo stati bravi perché non è stata una partita facile. A volte siamo stati avanti noi, a volte loro ma questo è il basket, uno sport di parziali. Noi domenica, ma in generale anche in altri incontri di questo inizio di stagione, siamo stati bravi a riuscire a vincere una partita punto a punto. Nel basket professionistico la chiave in attacco è creare sempre un vantaggio leggendo quello che ti propone la difesa avversaria. Questo per trovare un compagno libero e cercare di avere la situazione più facile per fare canestro. In difesa invece, con le rotazioni e gli aiuti, devi essere bravo a impedire che gli avversari riescano a farlo. Noi, sia domenica che in altre occasioni, siamo riusciti a trovare una buona chimica di squadra e a mettere in pratica queste cose. Tutto ciò ci ha certamente aiutato a vincere diverse partite. Sono ovviamente contento che coach Sacchetti abbia speso buone parole su di me in conferenza stampa dopo la partita di domenica. Ho iniziato bene la stagione e sto facendo canestro con buone percentuali ma il mio compito non è solo segnare ma è anche fare tutte quelle cose che servono alla squadra: una buona difesa, un rimbalzo, un recupero e tante giocate di energia. Non sento comunque grande pressione su di me perché so di essere circondato da ottimi compagni di squadra e sono in un ottimo team. Tutti stiamo dando il nostro contributo. In questo senso anche Stojanovic, che è arrivato da poco, è un giocatore che ci può portare molta energia. Sa infatti giocare ad altissima velocità e ci può aiutare ad accelerare ancora di più il nostro gioco. È una cosa di cui abbiamo certamente bisogno. Per quanto mi riguarda spero naturalmente di continuare su questa strada a livello personale per aiutare la squadra a migliorare sempre di più e a disputare una grande stagione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Dicembre 2018