il network

Domenica 17 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Piadena

Un 'lago' da prosciugare

Gruppo di protezione civile all'opera con motopompe dopo la formazione di un'ampia distesa d'acqua nella zona del villaggio nuovo

Un 'lago' da prosciugare

Cavenaghi, Rosati e alcuni volontari di protezione civile

PIADENA — Intervento del gruppo di protezione civile ‘Platina’ di Piadena, domenica pomeriggio, in seguito all’allagamento di un’ampia superficie attigua ad alcune abitazioni del cosiddetto ‘villaggio nuovo’, tra via Aldo Moro e viale Po, nei pressi della ‘Fonte Gioiosa’. Impressionante l’immagine che si è presentata ieri dopo il fortissimo temporale della notte, che ha creato una specie di ‘laghetto’. 

A mobilitare i volontari, per cercare di porre rimedio ed evitare guai per la presenza di una così consistente massa d’acqua, sono stati il vicesindaco Gianfranco Cavenaghi e l’assessore alla Protezione Civile Silvano Rosati, che è anche componente del gruppo coordinato da Fabrizio Pozzi. Giunti con due mezzi, i cinque volontari e Rosati hanno collocato due motopompe iniziando ad aspirare acqua e a farla confluire tramite tubi di gomma in un tombino di scarico posto nelle immediate vicinanze del sottopasso veicolare alla ferrovia.

Leggi di più su La Provincia in edicola lunedì 10 febbraio

10 Febbraio 2014

Commenti all'articolo

  • Artur

    2014/02/10 - 18:06

    Se vi è mai capitato di transitare con l'auto nel sottopassaggio stradale alla ferrovia noterete che la strada è sempre bagnata e talvolta nel punto di maggiore avvallamento è presente una grossa pozzanghera prodotta dall'acqua che esce dalle fessure delle pareti del sottopasso stesso. Sinonimo, secondo me, di un manufatto non ben costruito e che speriamo un giorno non ceda.

    Rispondi