il network

Lunedì 17 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SABBIONETA (Villa Pasquali)

Centenario della morte di don Giacinto Bianchi, ecco tutti gli appuntamenti

Il calendario celebrativo inizierà domenica 9 febbraio

Centenario della morte di don Giacinto Bianchi, ecco tutti gli appuntamenti

La chiesa di Villa Pasquali e, nel riquadro, don Giacinto Bianchi

SABBIONETA (Villa Pasquali) - L’11 febbraio 1914 ricorrono i 100 anni dalla morte di don Giacinto Bianchi, il sacerdote cremonese, fondatore delle “Figlie di Maria Missionarie”, nato a Villa Pasquali il 15 agosto 1835. Nella frazione di Sabbioneta, nota anche per la bella chiesa progettata dal Bibiena, l’anniversario sarà occasione per ricordare la figura e il carisma di questo presbitero, che il 6 dicembre 2008 è stato dichiarato venerabile da Benedetto XVI: un primo passo verso la beatificazione. Le celebrazioni avranno inizio il 9 febbraio con la Messa e la visita alla cappella che fino a 40 anni fa ne custodiva le spoglie.

Il ricco calendario celebrativo, che inizia proprio a 100 anni dalla morte di don Giacinto Bianchi, è stato promosso dalle “Figlie di Maria Missionarie” insieme alla Parrocchia guidata da don Samuele Riva, alla “Guardia d’Onore al Venerabile Don Bianchi”, al “Gruppo Aiuto ai Missionari”, all’associazione “Sapori Arte Cultura” e al locale circolo Acli.

Primo appuntamento la mattina di domenica 9 febbraio (ore 11) nella chiesa di Villa Pasquali per la Messa in ricordo del fondatore delle “Figlie di Maria Missionarie”, presenti alla celebrazione insieme ai parenti di don Bianchi, le autorità locali e i fedeli. Al termine seguirà la visita alla cappella che ne ha custodito le spoglie mortali fino al 1974, quando avvenne il trasferimento a Roma, presso la casa generalizia delle “Figlie di Maria Missionarie”.

Martedì 11 febbraio, nel giorno anniversario della morte di don Giacinto, che coincide con la Giornata mondiale del malato, suor Antonietta Papa (delle “Figlie di Maria Missionarie”) interverrà al Santuario “Madonna delle Grazie” di Vigoreto per una riflessione sul valore della sofferenza in don Bianchi. Seguirà l’unzione degli infermi.

Altro appuntamento il 27 marzo a Palazzo Forti in occasione della presentazione del libro “La Prima Guerra a Sabbioneta”. Il volume, curato da Roberto Marchini, Enrico Rossi e Corrado Sampietri, nel centesimo anniversario dell’inizio della Grande Guerra, ripercorre, con testimonianze e racconto di eventi, la storia di Sabbioneta tra il 1900 e il 1920, dedicando alcune pagine proprio a don Bianchi.

Ulteriore momento di riflessione e approfondimento venerdì 11 aprile nell’ambito degli incontro quaresimali promossi dalla parrocchia. Tema della serata: “Il bello dell’essere cristiano”.

Momento di particolare significato sarà il convegno “Aspettando la santità” in programma mercoledì 28 maggio.

Particolarmente ricco il mese di giugno, che si aprirà domenica 1 con il tradizionale “Mission day” in piazza Ducale a Sabbioneta, con stand missionari, musica e animazione. Domenica 8 giugno sarà presente il vescovo Lafranconi per il conferimento delle Cresime. Mentre domenica 22 a presiedere la Messa e la processione del Corpus Domini presieduta dal card. Giovanni Battista Re.

Dopo l’estate, l’intensa annata riprenderà con la consueta “Notte bianca della Preghiera” di settembre. In programma anche la Messa in suffragio della compianta suor Zaffanella, recentemente scomparsa, e Meeting della Solidarietà internazionale dedicato proprio al religioso per il quale è in corso a Roma la causa per la beatificazione.

10 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • Artur

    2014/01/10 - 22:10

    Nell'articolo si dice che il prelato è cremonese ma mi risulta essere mantovano visto che è nato a Villa Pasquali frazione di Sabbioneta e quindi in provincia di Mantova. Forse intendeva dire che era un sacerdote della diocesi di Cremona.

    Rispondi