il network

Domenica 17 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

I doni dell'Arma agli alluvionati

Giocattoli per una novantina di bimbi e contributi a famiglie sarde in difficoltà. Ad Olbia una delegazione dei carabinieri in congedo e in servizio

I doni dell'Arma agli alluvionati

Onida, Formica, Di Fonzo, il capitano Spadano e Moriero

CASALMAGGIORE — Riunione preparatoria, sabato pomeriggio, per la ‘missione’ in Sardegna della delegazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Casalmaggiore. I carabinieri in congedo, con il sostegno morale della Compagnia dell’Arma, guidata dal capitano Cristiano Spadano, si sono mobilitati per aiutare famiglie sarde colpite dall’alluvione dello scorso novembre.

L’attenzione si è concentrata soprattutto sui bambini delle famiglie di carabinieri, in servizio e in congedo, della zona di Olbia. Così, con la sottoscrizione interna tenuta in occasione della tradizionale festa di Santa Lucia, e grazie all’aiuto di sponsor e privati cittadini, si è riusciti a raccogliere una bella somma che ha consentito di acquistare giocattoli e altro materiale da recapitare ai piccoli alluvionati in occasione della ‘Befana’. I doni sono già stati spediti grazie alla Logistica Terracciano di Calvatone-Tornata, che ha effettuato gratuitamente l’invio di un bancale con sei scatoloni.

L’attenzione si è concentrata soprattutto sui bambini delle famiglie di carabinieri, in servizio e in congedo, della zona di Olbia. Così, con la sottoscrizione interna tenuta in occasione della tradizionale festa di Santa Lucia, e grazie all’aiuto di sponsor e privati cittadini, si è riusciti a raccogliere una bella somma che ha consentito di acquistare giocattoli e altro materiale da recapitare ai piccoli alluvionati in occasione della ‘Befana’. I doni sono già stati spediti grazie alla Logistica Terracciano di Calvatone-Tornata, che ha effettuato gratuitamente l’invio di un bancale con sei scatoloni. La delegazione — composta dal presidente Antonio Formica, dal luogotenente Vincenzo Di Fonzo, dal brigadiere Mario Onida e dall’appuntato Giorgio Moriero (quest’ultimo, libero dal servizio, in rappresentanza dei militari della Compagnia) — partirà stamane in aereo da Linate, a spese proprie, per un viaggio di tre giorni. Il ‘clou’ sarà domani, festa dell’Epifania. 
Nell’hangar del Nucleo Elicotteri dell’Arma di Olbia si terrà l’incontro con gli 88 bambini destinatari dei doni e i loro famigliari: saranno presenti anche i massimi rappresentanti dei carabinieri dell’Olbiese. Insieme ai giocattoli, confezionati in appositi pacchi regalo dell’Anc, saranno consegnate una novantina di calze della Befana  piene di cioccolatini e caramelle e una somma raccolta dal luogotenente Di Fonzo mettendo insieme le offerte ricevute per alcuni dei suoi presepi con cui ha partecipato, negli anni scorsi, alla nota rassegna del Vho di Piadena. «Ci rendiamo conto che la nostra è una goccia nel mare — dice Formica — ma pensiamo che fosse giusto dare un segnale di solidarietà e vicinanza. Grazie a quanti ci hanno aiutato». L’impegno dell’Anc, comunque, non si ferma qui. La trasferta in Sardegna servirà anche per individuare un paio di famiglie in particolare difficoltà sulle quali far convergere le ulteriori somme raccolte in zona grazie all’impegno dell’assessore comunale all’Ambiente di Isola Dovarese Pietro Francesconi (si attendono anche le offerte in arrivo dal prossimo falò di Sant’Antonio) e del gruppo di protezione civile ‘Platina’ di Piadena guidato da Fabrizio Pozzi. «L’Arma in servizio — commenta il capitano Spadano — è molto felice di questa iniziativa che naturalmente condivide e alla quale ha dato il pieno sostegno morale. La solidarietà e l’altruismo tipici di questo territorio danno lustro all’Anc, alle Benemerite e, indirettamente, a tutta l’Arma»L’attenzione si è concentrata soprattutto sui bambini delle famiglie di carabinieri, in servizio e in congedo, della zona di Olbia. Così, con la sottoscrizione interna tenuta in occasione della tradizionale festa di Santa Lucia, e grazie all’aiuto di sponsor e privati cittadini, si è riusciti a raccogliere una bella somma che ha consentito di acquistare giocattoli e altro materiale da recapitare ai piccoli alluvionati in occasione della ‘Befana’. I doni sono già stati spediti grazie alla Logistica Terracciano di Calvatone-Tornata, che ha effettuato gratuitamente l’invio di un bancale con sei scatoloni

La delegazione — composta dal presidente Antonio Formica, dal luogotenente Vincenzo Di Fonzo, dal brigadiere Mario Onida e dall’appuntato Giorgio Moriero (quest’ultimo, libero dal servizio, in rappresentanza dei militari della Compagnia) — è partita domenica in aereo da Linate, a spese proprie, per un viaggio di tre giorni. Il ‘clou’ sarà lunedì 6, festa dell’Epifania. Nell’hangar del Nucleo Elicotteri dell’Arma di Olbia si terrà l’incontro con gli 88 bambini destinatari dei doni e i loro famigliari: saranno presenti anche i massimi rappresentanti dei carabinieri dell’Olbiese. Insieme ai giocattoli, confezionati in appositi pacchi regalo dell’Anc, saranno consegnate una novantina di calze della Befana  piene di cioccolatini e caramelle e una somma raccolta dal luogotenente Di Fonzo mettendo insieme le offerte ricevute per alcuni dei suoi presepi con cui ha partecipato, negli anni scorsi, alla nota rassegna del Vho di Piadena. 

«Ci rendiamo conto che la nostra è una goccia nel mare — dice Formica — ma pensiamo che fosse giusto dare un segnale di solidarietà e vicinanza. Grazie a quanti ci hanno aiutato». L’impegno dell’Anc, comunque, non si ferma qui. La trasferta in Sardegna servirà anche per individuare un paio di famiglie in particolare difficoltà sulle quali far convergere le ulteriori somme raccolte in zona grazie all’impegno dell’assessore comunale all’Ambiente di Isola Dovarese Pietro Francesconi (si attendono anche le offerte in arrivo dal prossimo falò di Sant’Antonio) e del gruppo di protezione civile ‘Platina’ di Piadena guidato da Fabrizio Pozzi

«L’Arma in servizio — commenta il capitano Spadano — è molto felice di questa iniziativa che naturalmente condivide e alla quale ha dato il pieno sostegno morale. La solidarietà e l’altruismo tipici di questo territorio danno lustro all’Anc, alle Benemerite e, indirettamente, a tutta l’Arma».

06 Gennaio 2014