il network

Mercoledì 13 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Martignana Po

Primo "sì" alla Carta del Po

Il Comune martignanese si impegna alla tutela del Grande Fiume. Attesa l'approvazione dei consigli delle altre municipalità rivierasche

Primo "sì" alla Carta del Po

La seduta consiliare di sabato. In piedi Damiano Chiarini

MARTIGNANA PO — Sabato mattina il consiglio comunale di Martignana Po — primo tra tutti — ha approvato all’unanimità la ‘Carta del Po’ per la valorizzazione e la salvaguardia dell’ambiente fluviale. A presentare il punto è stato invitato Damiano Chiarini, presidente del gruppo Persona-Ambiente di Casalmaggiore che ha promosso l’iniziativa. «Vogliamo rimettere il Po al centro dell’attenzione», ha premesso Chiarini. Il documento impegna formalmente l’amministrazione comunale a «sollecitare la collaborazione fra i Comuni rivieraschi e l’attivo intervento di tutte le  istituzioni, agenzie statali, sovraregionali, regionali, i consorzi, le associazioni preposte,  al fine di rendere sempre più efficace ed incisiva l’azione di tutela e valorizzazione del Po». 

Diversi gli obbiettivi, comoresa la promozione delle aree golenali e fluviali. Altri Comuni che hanno sottoscritto la ‘Carta del Po’ (ma che non l’hanno ancora approvata in consiglio comunale sono Casalmaggiore, Viadana, Colorno, Mezzani, Boretto». Interesse è stato manifestato anche da Felonica e da altri centri del Ferrarese.

Leggi di più su La Provincia in edicola domenica 22 dicembre

22 Dicembre 2013