il network

Giovedì 20 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Viadana

Portanuova: "Chi lavora contro la Cittadella della Salute?"

La lista civica auspica una "rapida soluzione affinché i cittadini non vengano aggravati da ulteriori costi e dalla perdita di ulteriori servizi"

Portanuova: "Chi lavora contro la Cittadella della Salute?"

VIADANA - 'Chi lavora contro la cittadella della salute?'. Si intitola così la nota diffusa nel tardo pomeriggio di sabato dalla lista civica Portanuova. 

"In data 28/6/2013 - esordisce - è stato depositato nei termini contrattuali il progetto “Cittadella della Salute”: perché nel successivo Consiglio Comunale del 11/7/2013, in risposta ad una nostra interpellanza, l’Amministrazione ha dichiarato di non sapere nulla al riguardo?" 

Continua Portanuova: "In data 31/7/2013 il progetto “Cittadella della Salute” è stato annunciato in Consiglio Comunale con impegno del Sindaco ad approfondire in altra sede dettagli, proposte e controproposte: perché dal 31/7 ai primi di Dicembre non è mai stata data opportunità ai consiglieri comunali di approfondire tale progetto?Adottando il Piano Triennale OO.PP. 2014/2016 nel mese di Ottobre, come mai la Giunta non ha inserito il nuovo progetto “Cittadella della Salute” disponendo già di un progetto di massima depositato sin dal 18/6/2013? E come mai, nel modificare il piano precedente inserendo il nuovo progetto, non si è voluto cogliere l’occasione per togliere alcune opere non gradite ai consiglieri così da favorire un voto favorevole?". 

Prosegue la lista civica: "Alle critiche dei consiglieri sull’ipotesi di spostamento della Farmacia Comunale nella “Cittadella della Salute” il Sindaco ha rassicurato che ciò non sarà previsto: perché allora il volantino di queste ore della sezione PD di Viadana, avvalorato dalle firme dei suoi 4 assessori, conferma lo spostamento in Piazzale Libertà della farmacia comunale?". 

Portanuova aggiunge: "Infine, con l’abbandono della seduta del 17/12, tutti i gruppi consiliari presenti (assenti i due gruppi di riferimento del Sindaco e Vice Sindaco) hanno inteso di non hanno bocciare il progetto sollecitando, per l’ennesima volta, il Sindaco a dare risposte ai diversi quesiti prima di una decisione: perché il Sindaco insiste nel voler riconvocare il Consiglio senza intraprendere alcuna responsabile e doverosa iniziativa per rispondere ai consiglieri? Perché convoca un’assemblea pubblica in 3 giorni a ridosso di Natale avendo avuto 6 mesi di tempo per farlo? Perché non convoca i singoli gruppi per dar loro le risposte e le assicurazioni che chiedono da mesi? Sembrerebbe ormai più che evidente che gli unici veri avversari del progetto “Cittadella della Salute” siano da individuare dentro l’Amministrazione Comunale e tra coloro che la spalleggiano politicamente e non tra i banchi dei consiglieri comunali".

Conclude Portanuova: "Se è vero che nessuno è veramente contrario al progetto, che il Bocciodromo è ritenuto da tutti inadeguato e che il vuoto progettuale creerebbe gravi danni alla città, una piccola forza di opposizione come la nostra non può che auspicare che il Sindaco e le sue forze di maggioranza dimostrino alto senso di responsabilità nel trovare una rapida soluzione affinché i cittadini non vengano aggravati da ulteriori costi e dalla perdita di ulteriori servizi. Portanuova farà la sua parte, nell’interesse di tutti come ha sempre fatto, e auspica che, un minuto dopo, si creino le condizioni per chiudere questa fallimentare esperienza politico-amministrativa ed evitare che si trasformi nel fallimento della nostra città".

 

 

 

 

21 Dicembre 2013