il network

Giovedì 14 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Gussola

Volontariato casalasco, grazie alla festa 4100 euro per i progetti delle associazioni giovanili

Incontro partecipato alla sede Cisvol presso la Cassa Padana

Volontariato casalasco, grazie alla festa 4100 euro per i progetti delle associazioni giovanili

I volontari presenti all'incontro di mercoledì

GUSSOLA - Ammonta a 4100 euro la somma raccolta grazie alla festa del volontariato casalasco che si è svolta alla fine di settembre nel parco di Gussola. Il denaro sarà destinato alle associazioni giovanili della zona, affinchè possano portare avanti i loro progetti. Il dato è emerso nel tardo pomeriggio di mercoledì presso la sede del Cisvol, nella sede della Cassa Padana, durante l’incontro con le associazioni di volontariato (che nel Casalasco sono 54). Presenti numerosi volontari ma anche qualche amministratore. 

A introdurre e coordinare i lavori è stata Sara Ferrari, la delegata casalasca del Cisvol, che ha passato subito la parola all’assessore alla Cultura di Gussola Mara Viola: “Quest’anno ci avete fatto un dono grande. L’arrivo del Cisvol è fondamentale. Durante la festa ho visto la partecipazione delle persone, ho visto umanità. Grazie per questo momento importante. Cercheremo sempre di essere al vostro fianco”.

Il presidente del Cisvol provinciale Giorgio Reali ha detto di aver trovato “un clima sereno e partecipativo. Abbiamo avuto un 7 per cento di tagli, come Centro servizi, ma mettiamo in campo un grande sforzo per continuare una programmazione efficiente, all’insegna della essenzialità e della concretezza. Le idee innovative vanno avanti se ci si mette insieme, e il terzo settore c’è”. 

La casalese Chiara Zani, consigliere del direttivo Cisvol (insieme a Maurizio Stradiotti, impossibilitato ad essere presente per ragioni di lavoro), ha osservato: “Quando penso al volontariato, penso al servizio. Chi lo fa, lo fa volentieri. Noi nuovi consiglieri abbiamo accettato nella speranza di rappresentare il Casalasco. Cercheremo di rappresentarvi nel miglior modo possibile”. 

Fabio Tambani di Cassa Padana: “Per noi vedere questa sala piena è motivo di grande soddisfazione, significa che c’è tanta gente che vuole spendersi senza avere nulla in cambio. La festa è stata un successo. E ricordatevi che questa è casa vostra. Complimenti al Cisvol”. 

Cristina Cirelli, coordinatrice della cooperativa Santa Federici, ha ringraziato le associazioni: “Grazie per aver accolto i nostri ragazzi. Hanno servito ai tavoli e lavorato in cucina, li ho visti felici. Nel 2014 continueremo a lavorare in una logica di condivisione e credo che si dovrà potenziare il ruolo del forum”.  

Non è mancato il saluto con il ringraziamento da parte di Katja Avanzini, direttore del Consorzio Casalasco Servizi Sociali.

Per quanto riguarda la parte economica, è emerso che le entrate sono state pari a 3100 euro (900 euro di contributi, 500 euro dalla Fondazione Cremona, 500 dalla Casalasca Servizi e 1200 da Cassa Padana). I costi sono stati pari a 3258 euro, ma  dovrebbe arrivare un contributo di 100 euro, per cui la chiusura è in pareggio. La raccolta fondi ha portato con il servizio cucina 7156 euro ai quali sono da aggiungere 1500 euro di donazioni, per un totale di 8656 euro. Tolte le spese vive, è stato deciso di donare 4100 euro alle associazioni giovanili del Casalasco. 

Le associazioni e i gruppi informali che hanno partecipato alla chiamata di idee in favore dei giovani e selezionati per ricevere il contributo (tra parentesi il progetto portato avanti): sono Associazione Il Torrione (Rievocazione della grande guerra), Pro Loco Martignana di Po (Tra gioco e tradizione), Associazone Amici dei Sapori (Eventi in sicurezza), associazione Euterpe e gruppo musica giovani Casalmaggiore (Musica d'insieme), gruppo informale Joy Voice (Coro Joy Voices Choir), Gruppo informale Palvareta Nova (Cura dell'immagine coordinata), Associazione la Rondine (Impara l'arte e mettila da parte), Oratorio Santa Maria Gussola (Cineforum Giovani). 

Un video, introdotto dalle parole di Giuseppe Boles, ha riassunto i momenti della festa con la proiezione di diverse fotografie.

19 Dicembre 2013