il network

Giovedì 14 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Martignana Po

Pietra tombale sulle centrali

La Provincia revoca l'autorizzazione. Dopo lo stop a quella ad oli cala il sipario anche sull'ipotesi di riconversione a biogas

Pietra tombale sulle centrali

Il progetto della centrale a biogas

MARTIGNANA PO — Non solo nessuna centrale ad olii vegetali, ma nemmeno quella a biogas. Cala definitivamente il sipario sulla possibilità che a Martignana Po, nella zona attigua alla centrale Enel, possa sorgere un impianto per la produzione di energia elettrica. Ne dà conto il sindaco Alessandro Gozzi, spiegando che la Provincia ha revocato l’autorizzazione concessa dalla Provincia (con decreto del 7 settembre 2012 numero 1394) a ‘Martignana Po Energia srl’ per l’impianto a biogas e disponendo il ripristino dei luoghi allo stato originario, essendo ormai passato un anno senza che nulla sia stato messo in opera. 

Con una lettera inviata il 4 ottobre al settore Agricoltura e Ambiente della Provincia, Gozzi aveva fatto notare che ad un anno dalla data del decreto provinciale per l’avvio dell’impianto di biogas (da 999 kw) «non è stato iniziato nessun tipo di opera a tutt’oggi, come da sopralluogo effettuato il 2 ottobre 2013 dal sindaco responsabile dell’ufficio tecnico, come da allegata documentazione fotografica». Inoltre «non è pervenuta nessuna richiesta da parte di Martignana Po Energia srl di inizio lavori». 

Leggi di più su La Provincia in edicola sabato 7 dicembre

07 Dicembre 2013