il network

Sabato 07 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

Mauri eliminato da 'X Factor Israele': "Grazie a tutti"

Primo nostro connazionale a partecipare alle fasi finali del popolare talent show, non è riuscito a entrare nella finale 'live'. "Vi aspetto tutti ai prossimi concerti e alle prossime avventure"

Mauri eliminato da 'X Factor Israele': "Grazie a tutti"

Maurizio Scaglioni

CASALMAGGIORE - "Thank you all with love for watching the adventure of XFACTOR, now is just the beginning!! I wait for all of you in the upcoming concerts and adventures" (Grazie a tutti con amore per aver guardato l'avventura di XFACTOR, ora è solo l'inizio! Vi aspetto tutti nei prossimi concerti e avventure). Questo il commento di Maurizio Scaglioni dopo la sua eliminazione da X Factor Israele, avvenuta mercoledì sera.

Grazie a tutti con amore per guardare l'avventura di XFACTOR

Il cantante di origini casalesi non è riuscito ad accedere alla finale 'live'. Comunque, una bella avventura per il 32enne. Molti i fans che si è conquistato sul campo con le sue interpretazioni e la sua bella voce rock.

Artista 'on the road’, Scaglioni è partito a vent'anni da Casalmaggiore per l’Europa, armato di chitarra e con la voglia di portare la sua musica nelle vie del vecchio continente: a Bruxelles si è innamorato di Liri, una ragazza israeliana in visita al Parlamento europeo come rappresentante di 'Combatants for peacè, organizzazione israelo-palestinese che vuole creare un ponte di pace e reciproca comprensione tra i due popoli. 

Dopo pochi mesi, con Liri incinta, si è trasferito in Israele nel kibbutz Givat Haim Ihud, a poca distanza da Netanya nel centro di Israele. «Non sapevo proprio cosa aspettarmi - racconta  Scaglioni - soprattutto per le notizie contrastanti che arrivano in Italia e in Europa su Israele, ma ora va tutto benissimo, il kibbutz è una grande famiglia e io mi sento come a casa». 

Dopo la nascita del figlio a cui ha messo l’italianissimo nome di Romeo (ma ora Liri è di nuovo incinta), l’artista entra nelle selezioni di 'X Factor'. E la sua prima apparizione, quattro mesi fa, convince i severi giudici del format. Shiri Maimon, Ivri Lider, Rami Fortis e Moshe Peretz apprezzano la voce soul-blues del cantante che interpreta 'Wild World’di Cat Stevens e gli aprono le porte del talent show. Il video della sua prima performance ha spopolato su YouTube: la presenza fisica e l’acconciatura Rastafari ne hanno fatto un personaggio pubblico, fermato per strada dai fan. Lui però con aria di sfida dice di non volersi montare la testa: «Non voglio svendermi all’industria musicale, questa è una grandissima opportunità per far conoscere la mia musica e dimostrare ciò che valgo veramente». 

Ma il salto già c'è stato: dalla pianura padana alle spiagge di Tel Aviv, dalle strade di Europa al talent show più rinomato di Israele. Maurizio Scaglioni punta in alto, senza dimenticare «la passione e le emozioni» che riusciva a trasmettere al pubblico per le strade di Europa. Le stesse con cui ha incantato a 'X Factor'. 

12 Dicembre 2013

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2013/12/12 - 12:38

    altro notizione de La Provincia.Son sicuro che costui venderà milioni di dischi.......................

    Rispondi