il network

Sabato 07 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

Lamentele sulle Poste, la difesa del direttore

Fuoco incrociato di domande all'incontro del Rotary Casalmaggiore Oglio Po. Code: 'Tanti utenti, troppi usano il contante'. Lettere lumaca: 'Indirizzi spesso incompleti'

Lamentele sulle Poste, la difesa del direttore

E. Poli, Rufo, Stringhini, C.Rosa, Vigliotti

SOLAROLO RAINERIO - Il direttore dell’Ufficio Postale di Casalmaggiore Michele Vigliotti e il direttore di filiale Paolo Rufo sono stati gli ospiti, mercoledì sera al Ristorante La Clochette di Solarolo, del Rotary Club Casalmaggore Oglio Po, per illustrare le innovazioni di Poste Italiane e in particolare la situazione nel territorio casalasco. 

Un incontro interessante, che ha fornito anche l’occasione di verificare un paio di casi recenti che hanno fato discutere: la lentezza di certe spedizioni postali e il caso che si è verificato a Piadena, dove oltre 2000 persone sono state chiamate dalla locale Polizia Municipale per saldare vecchie sanzioni, parecchie delle quali in realtà erano state regolarmente pagate. 

Il dottor Vigliotti ha risposto a una domanda sulle frequenti code negli uffici: «All’ufficio di Casalmaggiore – ha risposto –fanno capo 1000 persone cui accreditare la pensione. Ovvio che nei primi giorni del mese si creino intasamenti». A pesare sarebbe anche la spiccata propensione dei casalaschi all’utilizzo del contante.

Sui ritardi nella consegna di lettere: «Spesso l’indirizzo è incompleto. Il caso della lettera di cui si è occupata la stampa di recente riguarda proprio un caso simile, il “guaio” è che si è voluto fare una ricerca approfondita per riuscire, anche se dopo 2 mesi, a recapitare la missiva».

Leggi di più sul giornale in edicola venerdì 15 novembre

15 Novembre 2013