il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Viadana

In gita a Monaco, quattro alunne pizzicate dopo un taccheggio

Protagoniste studentesse dell'Istituto Sanfelice. La scuola annuncia provvedimenti

In gita a Monaco, quattro alunne pizzicate dopo un taccheggio

VIADANA - E' una bravata che costerà loro cara quella compiuta da quattro studentesse diciottenni dell'Istituto Sanfelice di Viadana, pizzicate a rubare alcuni cosmetici e souvenir in un centro commerciale di Monaco di Baviera. Le quattro giovanissime erano in gita scolastica: un viaggio di due giorni per le quinte per visitare il campo di concentramento di Dachau e le gallerie di Monaco. 

Dopo aver compiuto la loro 'impresa', hanno tentato di superare le casse senza pagare, ma un addetto alla sicurezza le ha notate e ha chiamato la 'polizei'. Gli agenti sono intervenuti e hanno accompagnato le ragazze in caserma. Sono state liberate dietro pagamento di una cauzione, ma ora dovranno sottoporsi a un processo e alle conseguenze che la scuola ha previsto per loro. La dirigente scolastica Maria Teresa Barzoni, informata dell'accaduto dagli insegnanti, ha preannunciato la linea dura: «Pur sapendo che non sono delle delinquenti, una volta accertati esattamente i fatti, le sottoporremo a una punizione che non si dimenticheranno. Devono riflettere sulla gravità di quello che hanno combinato», ha dichiarato la preside. 

Le ragazze avevano un'ora libera, prima di recarsi in pinacoteca, ed hanno fatto la bravata, prelevando cose di poco valore. Ma il gesto è stato giudicato "inqualificabile" dai docenti accompagnatori: "Hanno rovinato il viaggio a tutti, dai professori ai compagni di scuola. Sono rimasti tutti malissimo". La gita è continuata normalmente, se così si può dire, dopo il fattaccio. Ma certo con uno spirito diverso.

Non resta che attendere il provvedimento che sarà assunto dalla scuola. 

10 Novembre 2013