il network

Sabato 07 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Motta Baluffi

Rubano fucili e computer ma i carabinieri li fanno fuggire

Furti sventati dai militari nella notte tra giovedì e venerdì. I malviventi avevano già caricato la Mercedes del padrone di una delle ville svaligiate

Rubano fucili e computer ma i carabinieri li fanno fuggire

Via San Rocco

MOTTA BALUFFI - Avevano già rubato in una abitazione e stavano fuggendo con la refurtiva - tra cui computer, autoradio e 5 fucili da caccia regolarmente denunciati - da un'altra, ma grazie ad un sistema di allarme i carabinieri sono arrivati sul posto ed hanno sventato altri colpi mettendo in fuga i ladri. I padroni di casa stavano dormendo e non si sono accorti che i malviventi stavano loro svaligiando la casa.
Il fatto è avvenuto intorno alle 4 in via San Rocco. "In una abitazione è scattato l'allarme e sul posto si sono recati i nostri uomini", spiega il capitano Cristiano Spadano, comandante della Compagnia dei carabinieri di Casalmaggiore. "Da lì hanno notato che in una villa vicina c'erano degli strani movimenti. E in effetti i ladri avevano già caricato sulla vettura dei padroni di casa, una Mercedes, la refurtiva e stavano uscendo da lì". 
A quel punto i militari si sono precipitati sul posto e i malviventi hanno abbandonato tutto sul posto. "Hanno scavalcato la recinzione e sono scappati nei campi - aggiunge il capitano -. Noi siamo convinti che nelle vicinanze ci fosse qualcuno ad attenderli oppure si siano dati alla fuga su una vettura rubata". Perso il contatto visivo con i ladri - ne sono stati visti 2 -, non è stato più possibile raggiungerli. "Quanto meno si è interrotta un'azione che poteva volgere al peggio", commenta l'ufficiale. "Siamo convinti che avrebbero potuto colpire in altre 3 o 4 abitazioni. Sicuramente era gente scaltra".

08 Novembre 2013