il network

Sabato 07 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Piadena

"La stazione? Luogo desolato"

Servizi igienici chiusi, biglietteria inesistente. Protesta dei pendolari. Problemi per la pulizia perché il personale verrebbe pagato con ritardo

"La stazione? Luogo desolato"

La biglietteria chiusa da molto tempo

PIADENA — «I bagni sono sempre chiusi, possibile?». E’ una cittadina che viaggia spesso in treno a ‘sbottare’ di fronte alle porte inesorabilmente chiuse dei servizi igienici della stazione ferroviaria. 

Un problema che pare irrisolvibile, aggravato a quanto risulta, qualche tempo fa, dalla rottura di un tubo dell’acqua. «E pensare — continua nel suo sfogo la nostra interlocutrice — che un tempo la stazione di Piadena era importante, veniva curata, c’era molta più attenzione. Ora la sensazione che si prova spesso e volentieri è di abbandono», continua sconsolata la nostra interlocutrice.

Un altro problema riguarda l’impossibilità di fare i biglietti ‘a terra’. Fino a qualche anno fa era in funzione la biglietteria, abilitata anche alla prenotazione dei viaggi più lunghi. Un servizio efficiente e comodo per un territorio molto ampio. Poi il personale è andato in pensione e non è stato sostituito, la biglietteria è stata chiusa ed è stata messa in funzione una emettitrice automatica (non per tutte le tratte). Anche il bar Regina, che ha sede presso l’immobile della stazione, rilasciava i biglietti, almeno per le tratte regionali. Poi l’emettitrice è andata ko più volte a causa di ripetuti furti e anche il servizio dei biglietti presso il bar è stato completamente sospeso. 

Poi c’è la questione pulizie. Più volte, i viaggiatori si sono trovati di fronte a ‘spettacoli’ non proprio esaltanti: cestini pieni che non vengono vuotati e sporcizia nel sottopassaggio pedonale che conduce ai binari. 

Leggi di più sul giornale in edicola sabato 2 novembre

01 Novembre 2013