il network

Domenica 17 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

M5S, prima lite in famiglia

Battaglia delle e-mail. I rappresentanti locali chiedono di ignorare i comunicati provenienti dalla città. Casalmaggiore contro Cremona sulle alleanze

M5S, prima lite in famiglia

Un banchetto del M5S in piazza Garibaldi

CASALMAGGIORE — Grillini, la ‘battaglia’ delle e-mail. Divisione tra gli aderenti al Movimento 5 Stelle di Cremona da un lato e Casalmaggiore dall’altro con precisazioni e la richiesta agli organi di stampa di utilizzare, per quanto riguarda le posizione del gruppo a Casalmaggiore, solo i comunicati inviati dall’indirizzo di posta ufficiale cittadino.

Una precisazione che certifica una spaccatura tra gli attivisti cremonesi e quelli casalesi. Motivo della divisione la presa di distanza da accordi con la lista civica ‘Il Listone’ che i cremonesi hanno voluto rendere pubblica smentendo di fatto il lavoro fatto dai grillini casalesi. Dopo l’incontro tra i 5 Stelle locali e Carlo Sante Gardani si era parlato di «appoggio reciproco pur senza fare liste congiunte o dare sostegno ad un solo candidato sindaco». 

Una frase che significava che in caso di ballottaggio i due gruppi si sarebbero sostenuti l’un l’altro. Da questa posizione, però, qualcuno si è voluto allontanare firmandosi come Movimento 5 Stelle Casalmaggiore Casalasco e, di fatto, smentendo i lavoro realizzato dagli esponenti locali. Quest’ultimi non hanno perso tempo a smentire a loro volta la smentita, anzi hanno voluto rimarcare che chi ha parlato non aveva affatto l’autorevolezza per farlo: «In seguito a recenti e spiacevole avvenimenti, chiedo a tutti voi (l’invito rivolto alle testate d’informazione, nda) di ritenere questo indirizzo l’unico mittente autorizzato ad inviarvi articoli a nome del M5S di Casalmaggiore. Inoltre faccio notare che il ‘Movimento 5 Stelle Casalmaggiore e Casalasco’ nulla ha a che fare con il M5S di Casalmaggiore». 

Leggi di più sul giornale in edicola sabato 2 novembre

01 Novembre 2013