il network

Domenica 17 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Sabbioneta

'Uno status speciale per la Piccola Atene'

Il sindaco Marco Aroldi interviene nel dibattito sull'associazione dei servizi per i Comuni inferiori a 5000 abitanti e chiede che la città di Vespasiano Gonzaga non sia subalterna visto anche il riconoscimento Unesco

'Uno status speciale per la Piccola Atene'

Il sindaco di Sabbioneta Marco Aroldi

SABBIONETA — «Per ragioni territoriali, demografiche ma anche per il riconoscimento ricevuto dall’Unesco riteniamo che a Sabbioneta debba competere uno status speciale in ordine al riordino dei servizi associati e delle unioni fra Comuni». Il sindaco Marco Aroldi rompe gli indugi in vista della scadenza del 31 dicembre prossimo quando le realtà che non raggiungono i 5mila abitanti dovranno obbligatoriamente associare i propri servizi quando non addirittura arrivare ad unirli.

Il bacino di riferimento è quello che comprende le municipalità di Commessaggio, Gazzuolo, Bozzolo, Rivarolo Mantovano e San Martino Dall’Argine, tutti centri che non raggiungono la quota fissata dal ministero guidato da Graziano Del Rio e che dunque dal primo gennaio dovranno fare di necessità virtù in modo da effettuare risparmi sui costi di gestione. «Per la verità, sono già diversi i servizi associati come la polizia locale, la protezione civile, i rifiuti e altri — continua Aroldi — ma il trend dovrà essere implementato per legge. Attendiamo le prossime disposizioni ministeriali ma la partita da giocare sarà quella e Sabbioneta non può essere relegata a un ruolo subalterno».

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola martedì 22 ottobre

22 Ottobre 2013