il network

Sabato 07 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore (Roncadello)

Egidia, il toccante saluto del marito Giacinto Boldrini

"Grazie per questi 50 anni insieme"

Egidia, il toccante saluto del marito Giacinto Boldrini

Egidia Baratta

CASALMAGGIORE (Roncadello) — «Permettimi Egidia che ti saluti qui, nella nostra Chiesa dove abbiamo fatto il venticinquesimo ed il quarantesimo di matrimonio». Così il senatore Giacinto Boldrini, sabato pomeriggio, ha iniziato il suo intervento di saluto durante i funerali della moglie Egidia Baratta, scomparsa all’età di 64 anni, che lascia anche la figlia Carmela. Ampia e commossa la partecipazione. La funzione è stata concelebrata da don Carlo Valli, don Bernardino Orlandelli e don Fabio Santambrogio

«La nostra storia — ha continuato Boldrini — inizia nella primavera del 1963, casualmente. Tu eri una ragazzina di 14 anni, io di 23 appena congedato dal servizio militare precettato nell’Aeronautica militare a Roma. Anche tu adesso sei stata precettata, ma da Dio, l’unico che può disporre di vita e morte delle persone! Ti ha chiamato e sei partita. Ed è proprio a lui che voglio esprimere un vero grazie per averci permesso e dato la possibilità di trascorrere insieme 50 anni! Momenti felici, tristi, difficili, ma uniti, ce l’abbiamo sempre fatta! Avremmo voluto rimanere ancora insieme per alcuni anni, ma per i suoi incomprensibili disegni non si è potuto fare, peccato!». Poi un invito: «Però tu, appena lo incontri e ti sarà possibile, diglielo che anch’io sono pronto per la sua chiamata. Nella vita, ho già fatto quello che volevo fare. Se lo avrò fatto bene o male, sarà lui a stabilirlo... Così facendo, potremmo ritornare insieme e per sempre. Pensaci bene! Riposa in pace Egidia, e che Dio ti benedica. Grazie".

20 Ottobre 2013