il network

Giovedì 14 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Viadana

Summit sul ponte di Torre d'Oglio

Provincia e Comuni chiedono l'apertura di un tavolo

Summit sul ponte di Torre d'Oglio

L'incontro di martedì sul ponte di Torre d'Oglio

VIADANA - Incontro martedì 3 settembre a Palazzo di Bagno tra la Provincia e i Comuni di Marcarla, Viadana, Dosolo e Pomponesco per definire i prossimi possibili interventi sul ponte di barche di Torre d’Oglio. “Il problema – ha spiegato in apertura il presidente della Provincia Alessandro Pastacci – è quello delle chiusure per diversi giorni nei periodi di piena ma soprattutto in quelli di magra del fiume come è accaduto quest’estate. Questo secondo tipo di stop al traffico, da sole rappresentato il 75 – 80% del totale delle chiusure. Due anni fa quando il livello dell’acqua non fu mai eccessivamente basso, il ponte restò praticamente sempre transitabile”.

Il punto debole dell’attuale struttura, su cui però è stato effettuato alcuni anni fa un importante intervento di manutenzione, è dato dal tipo di materiale in cui è costituito il fondo delle barche che compongono il ponte. Bisognerebbe cambiarle e sostituirle con natanti con il fondo in acciaio. Ma al momento come Provincia, per i vincoli imposti del patto di stabilità, pur avendo risorse disponibili, non è possibile in tempi brevi intervenire per la loro sostituzione. Da qui la richiesta di intervento e collaborazione con Regione Lombardia. Un ricorso al Pirellone che il presidente Pastacci motiva così: “in primo luogo perché alcuni anni fa, in occasione degli ultimi lavori sul ponte, la Regione contribuì al 50% nei costi dell’intervento e in secondo luogo perché Torre d’Oglio rappresenta uno dei due ponti di questo tipo in regione Lombardia tutelati per le loro caratteristiche dalle Sovrintendenze. Quello che voglio ribadire è che a Milano chiediamo una collaborazione per poterci muovere nonostante i vincoli del patto”.

La proposta del presidente della Provincia, affiancato dall’assessore provinciale alle politiche economiche finanziarie e alle infrastrutture Massimo Dall’Aglio è stata accolta con favore dai sindaci di Viadana e Pomponesco Giorgio Penazzi e Giuseppe Baruffaldi, dal vice - sindaco di Marcarla Carlo Alberto Malatesta e dal quello di Dosolo Uber Pasquali.

Per questo nei prossimi giorni partirà un documento sottoscritto dalla Provincia e dai sindaci dei comuni interessati dai problemi delle chiusure del ponte per l’apertura di un tavolo con la Regione su Torre d’Oglio. Destinatari il governatore Roberto Maroni, l’assessore ai Trasporti Maurizio Del Tenno, l’assessore al Bilancio Garavaglia e l’assessore alla cultura Cristina Cappellini.

 

03 Settembre 2013