Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TORRE DE' PICENARDI

Villa Sommi, fossato invaso dalle tartarughe americane

Secondo alcuni andrebbe valutato se non vi siano situazioni di conflitto con altre specie presenti

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

01 Aprile 2021 - 07:30

Villa Sommi, fossato invaso dalle tartarughe americane

TORRE DE' PICENARDI (1 aprile 2021) - Sono sempre più numerose le tartarughe presenti nel fossato esterno di Villa Sommi Picenardi. È sufficiente passeggiare intorno alla dimora storica per rendersi conto che il loro numero sta aumentando. Non si tratta di un fenomeno raro, se si pensa che ogni anno l’Ente nazionale protezione animali recupera e ospita decine di tartarughe d’acqua americane, tutte con una storia comune: acquistate nei negozi o anche vinte nelle fiere quando sono di piccole dimensioni, non appena crescono e diventano un po’ troppo «ingombranti», vengono infatti abbandonate dai loro proprietari in ogni luogo immaginabile. E non è da escludere, secondo più d’uno, che anche questo sia avvenuto nel caso delle tartarughe di Villa Sommi.

Al momento non risulta che vi siano problemi particolari, ma secondo qualcuno forse andrebbe fatta un’analisi della situazione per valutare se non vi siano situazioni di conflitto con altre specie presenti nel fossato, come le anitre. Le tartarughe americane — Trachemys Scripta — dopo soli 4 anni possono raggiungere anche 1 chilo di peso. Tanto che un po’ ovunque si è diffusa la pessima abitudine di liberarle nelle fontane di giardini e parchi, dove poi le tartarughe hanno iniziato a nidificare e proliferare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400