il network

Martedì 26 Gennaio 2021

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE. IL CASO

«Aprire l’edicola un segno di speranza»

Adami (Confcommercio) auspica un subentro in piazza Garibaldi: «Un simbolo del Listone: giornale e caffè tappa obbligata quando si viene in centro»

«Aprire l’edicola un segno di speranza»

CASALMAGGIORE (12 gennaio 2021) - «Come commercianti auspichiamo che la storica edicola di piazza Garibaldi venga riaperta e per quanto ci riguarda cercheremo di favorire chi ha intenzione di subentrare»: parole di Giulio Adami, rappresentante per l’area casalasca di Confcommercio. La chiusura delle rivendita sul Listone ha colpito la cittadinanza per la lunga tradizione che ne caratterizzava l’attività. «Giornale e caffè, una tappa obbligata quando si viene a Casalmaggiore. La vicinanza con il Bar Centrale — continua Adami — ne faceva un punto di riferimento pressoché obbligato. La piazza è certamente più povera oggi dopo che quella serranda si è abbassata alla fine dell’anno. Occorre lavorare affinché chi è seriamente intenzionato a subentrare possa farlo nel modo più agevole possibile e posso mettere a disposizione i nostri servizi per consentirlo».

Com’è noto, ci sarebbero persone interessate a rilevare l’attività che avrebbero preso informazioni in municipio. Il Comune, per bocca del sindaco Filippo Bongiovanni, ha espresso l’auspicio che quell’angolo della piazza ritorni a essere luogo di vendita di giornali e riviste. Un’opportunità che prevede, tra l’altro, una licenza senza alcun costo d’acquisto per chi fosse interessato a rilevarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Gennaio 2021