il network

Mercoledì 25 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CASALMAGGIORE. I LUOGHI ABBANDONATi

Ex ospedale, «ferita» aperta

Il complesso immobiliare di via Cairoli di proprietà dell’Asst versa in condizioni di forte degrado

Ex ospedale, «ferita» aperta

CASALMAGGIORE (22 novembre 2020) - Che prospettive ci sono per l’ex ospedale, ferita aperta nel cuore cittadino con il suo stato di degrado? In vista del consiglio comunale previsto per la serata di venerdì prossimo, la consigliera di minoranza Valentina Mozzi, esponente del gruppo Casalmaggiore la Nostra Casa, ha presentato una interpellanza in merito all’area di via Cairoli dove aveva sede il nosocomio locale, prima che venisse realizzato l’ospedale Oglio Po, frutto della chiusura negli anni ‘90 dei tre presidi ospedalieri di Casalmaggiore, Bozzolo e Viadana. 

La consigliera, dopo aver rimarcato «lo stato di degrado in cui versano gli immobili e l’area adiacente», ricorda «l’erogazione dei fondi regionali ottenuti per il bando Attract e le conseguenti operazioni di marketing sull’area, compreso il rifacimento del porfido di via Cairoli» e anche «l’impegno dell’amministrazione in merito allo sgravio fiscale e i favorevoli oneri urbanistici votato in consiglio comunale il 29 novembre del 2019». Misure che avevano lo scopo di rendere, appunto, attrattiva la zona per eventuali investitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Novembre 2020