il network

Venerdì 30 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE

L’arte entra all’Oglio Po con la scultura donata da Lazzari

All’ingresso del nosocomio di Vicomoscano. «La madre che nutre è simbolo della pienezza dell’impegno di chi lavora all’interno»

L’arte entra all’Oglio Po con la scultura donata da Lazzari

CASALMAGGIORE (15 ottobre 2020) - L’arte entra all’ospedale Oglio Po. Merito di due artisti, lo scultore Isaia Lazzari di Scandolara Ravara e il maestro orologiaio Alberto Gorla di Cividale Mantovano. Il primo ha realizzato una scultura in marmo, intitolata «Nutrimento», il secondo il basamento in ferro battuto. L’opera, posizionata nell’atrio di ingresso del presidio ospedaliero, nell’ampio corridoio tra la portineria e l’ingresso dei poliambulatori, all’altezza del bar, è stata presentata questa mattina alle 9, alla presenza degli autori, delle autorità sanitarie e dei rappresentanti dell’associazione Amici dell’Ospedale Oglio Po. A illustrare la scultura è stato monsignor Achille Bonazzi: «La madre che nutre è simbolo della pienezza dell’impegno di chi lavora all’interno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Ottobre 2020