il network

Lunedì 21 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


DAL DRAMMA ALLA SPERANZA

Bisturi casalasco per Alex Zanardi

La complessa operazione al San Raffaele effettuata dal neurochirurgo Mortini di Scandolara Ravara. A 59 anni guida il reparto del prestigioso nosocomio milanese. Ha frequentato il liceo classico al Romani

Bisturi casalasco per Alex Zanardi

Il professor Pietro Mortini

SCANDOLARA RAVARA (8 agosto 2020) - La professionalità e le conoscenze di un luminare casalasco nel delicato intervento alla testa di Alex Zanardi. Il professor Pietro Mortini, primario di Neurochirurgia al San Raffaele di Milano e originario di Scandolara Ravara, ha eseguito l’operazione alla quale si è sottoposto, lo scorso 25 luglio, il campione di handbike e icona dello sport italiano. Dopo i primi tre interventi chirurgici effettuati all’ospedale di Siena, Zanardi era stato trasferito nella clinica lecchese Villa Beretta. E da lì, in condizioni gravissime, al nosocomio milanese. Dove è stato affidato alle cure di Mortini: autentica eccellenza del territorio casalasco, anche se ormai da anni il neurochirurgo 59enne è trapiantato a Milano, dove si è affermato tra i punti di riferimento assoluti nell’ambito della neurochirurgia nazionale e internazionale.
L’intervento, finalizzato al «trattamento di alcune complicanze tardive dovute al trauma cranico primitivo», dopo i devastanti danni causati dall’incidente di Pienza del 19 giugno, ha stabilizzato le condizioni di Zanardi. Anche se il quadro clinico resta critico, tutt’ora il campione paralimpico è ricoverato nel reparto di terapia intensiva del San Raffaele. Per il professor Mortini, un grande onere ma anche un immenso riconoscimento in termini professionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

09 Agosto 2020