il network

Martedì 22 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE

«Più cura per l’argine del Po»

Pasotto (Cnc) chiede al Comune di investire risorse sul tratto da via Saffi ad Agoiolo. «Frequentato da centinaia di persone ma il manto stradale è fortemente deteriorato e la luce è carente»

«Più cura per l’argine del Po»

CASALMAGGIORE (26 giugno 2020) - «Non è realizzando le grandi opere o cementificando il territorio che si migliora la qualità della vita. Noi pensiamo che questo obbiettivo si possa cogliere, ad esempio, riqualificando il tratto arginale che va da via Saffi ad Agoiolo». Pierluigi Pasotto, del gruppo di minoranza Casalmaggiore la Nostra Casa, illustra l’ultima proposta che la sua lista ha sottoposto all’attenzione del consiglio comunale. «Da quando l’argine maestro tra Casalmaggiore e Agoiolo è stato chiuso al traffico veicolare, e cioè durante l’amministrazione Silla in carica dal 2009 al 2014 - continua Pasotto -, pur tra non poche polemiche, questa palestra a cielo aperto, che si sommava a quella già esistente fino alla fine di via Giordano Bruno, ha raccolto un sempre maggiore gradimento da parte di tantissimi cittadini impegnati in corse, passeggiate, pattinate, allenamenti, senza il pericolo derivante dalla convivenza con i veicoli a motore». L’argine maestro, con la chiusura alle auto, sottolinea il consigliere, è stato restituito alla comunità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

25 Giugno 2020