il network

Giovedì 04 Giugno 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, Elena strappata alla vita a 41 anni: era infermiera all'Oglio Po di Casalmaggiore

Parenti in Romania, è morta da sola a Milano

Coronavirus, Elena strappata alla vita a 40 anni: era infermiera all'Oglio Po di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE (8 aprile 2020) - Grande cordoglio all’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore per la scomparsa, avvenuta martedì a Milano, di Elena Nitu Rodica, 41 anni, infermiera impiegata del reparto Dialisi. Un’altra vittima giovane del Covid 19. La sua scomparsa suscita particolare commozione perché Elena è morta da sola, avendo i parenti in Romania.
Circa un mese fa Elena aveva contratto il virus, era stata ricoverata in terapia intensiva all’Oglio Po ed era stata poi trasferita al Policlinico San Donato.

Elena non era una dipendente diretta dell’Asst, ma di una ditta che svolge il servizio di dialisi all’Oglio Po naturalmente nell’ambito della Nefrologia ospedaliera. Una figura amata dai colleghi, molto professionale e dalla grande simpatia umana.

08 Aprile 2020