il network

Sabato 08 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE

Fra sanità e politica: Gallera, la carica dei passeggini

Mamme e bambini chiamati a manifestare in occasione dell’arrivo dell’assessore regionale al Welfare. «Tutto il territorio deve far sentire la propria presenza, giovedì in piazza faremo la nostra parte»

Fra sanità e politica: Gallera, la carica dei passeggini

Una manifestazione delle mamme davanti all’ospedale Oglio Po in difesa del punto nascite poi chiuso dalla Regione Lombardia

CASALMAGGIORE (15 gennaio 2020) - Mentre è ormai scattato il conto alla rovescia per il consiglio comunale convocato per le 20.30 di domani nell’auditorium Santa Croce (100 posti a sedere) a Casalmaggiore per dibattere delle questioni sanitarie e le prospettive dell’ospedale Oglio Po insieme all’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, si moltiplicano gli inviti a partecipare all’incontro pubblico. «Il territorio, tutto il territorio, deve far sentire la propria presenza», è uno degli appelli. «Soprattutto noi cittadini e utenti, genitori con passeggini, future mamme e futuri papà, nonni. Insomma tutti».
A proposito di passeggini, il 28 settembre 2018 si tenne il «Punto nascita Party», che radunò circa 250 persone davanti all’ingresso dell’ospedale. In quella occasione vennero posti due striscioni — «Uniti contro la chiusura» e «Difendiamo il nostro territorio» —, ci fu la presenza di donne-sandwich, di palloncini rosa e azzurri, di passeggini, sindaco, assessori, consiglieri. Alcune mamme portarono le loro testimonianze positive sul reparto, ormai chiuso. L’invito a partecipare viaggia sui social, nelle pagine di cittadini e di gruppi, come «Io sto con il punto nascite dell’Oglio Po» e il «Comitato per la difesa e il rilancio dell’ospedale Oglio-Po».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Gennaio 2020