il network

Venerdì 24 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE. IL CASO

Don Tonghini a Ratzinger: «Sul celibato stattene zitto»

Il sacerdote casalasco bacchetta il Papa emerito che nel suo libro in uscita difende la tradizione. «Aveva promesso di non intervenire, forse è stato manipolato o è colpa dell’età avanzata»

Don Tonghini a Ratzinger: «Sul celibato stattene zitto»

Papa

SCANDOLARA RAVARA (14 gennaio 2020) - Non sei più Vicario di Cristo in terra, il Papa è uno ed è Francesco. Tu, carissimo Benedetto XVI, stattene zitto, muto, come promesso, stai in silenzio orante... è stata tua scelta!!!». Durissima la presa di posizione di don Paolo Tonghini contro le affermazioni del Papa emerito Ratzinger che, nel presentare il suo libro «Nel profondo del nostro cuore» — in uscita domani in Francia e in Italia a fine mese), ha esplicitamente e fortemente sostenuto la necessità del celibato dei sacerdoti proprio nel momento in cui papa Francesco sta valutando che strada intraprendere sulla questione emersa prepotentemente dal recente Sinodo sull’Amazzonia. 

Il collaboratore dell’unità pastorale di Ca de’ Soresini, Castel Ponzone, Cingia de’ Botti, Motta Baluffi, San Martino del Lago, Scandolara Ravara, Solarolo Monasterolo e Vidiceto ha manifestato il suo pensiero tramite un post su Facebook che ha subito ottenuto una eco vastissima:  «Aveva promesso di non intervenire, forse è stato manipolato o è colpa dell’età avanzata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Gennaio 2020

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    2020/01/14 - 13:48

    Manipolato chi? un pretino dalla campagna del casalasco si permette di mettere in dubbio l'autenticità del pensiero del papa emerito Benedetto XVI, dal quale - beninteso - è lecito non essere d'accordo. Ma se questo prete sente il bisogno di farsi una famiglia lo dica apertamente!

    Rispondi

  • Vania

    2020/01/14 - 12:46

    Bergoglio per me non è un papa...l'unico papa per me è Benedetto XVI

    Rispondi