il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


COMITATO TRENOPONTETANGENZIALE

Ponte sul Po, autovelox e sensori: «Promesse non mantenute»

Il presidente Antonini: «Vogliamo che si verifichi costantemente la staticità del manufatto dopo la sua riapertura. Dobbiamo tutelare l’infrastruttura»

Ponte sul Po, autovelox e sensori: «Tutte promesse non mantenute»

CASALMAGGIORE (1 novembre 2019) - Il comitato TrenoPonteTangenziale torna alla carica sulla mancata posa di autovelox per il controllo del rispetto del limite di velocità e per la posa di sensori per il controllo del peso dei mezzi in transito e di sensori di verifica della staticità del manufatto, sul ponte stradale sul fiume Po tra Colorno e Casalmaggiore. «Nonostante siano trascorsi trenta giorni dall’invio della istanza (...) nessuna amministrazione ha risposto - scrive il Comitato tramite il presidente Paolo Antonini -. Vogliamo che si verifichi costantemente la staticità del manufatto dopo la sua riapertura. Dobbiamo tutelare l’infrastruttura». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Novembre 2019