il network

Lunedì 14 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE

Ospedale Oglio Po: terapia antalgica, si cambia

Si è dimesso il responsabile Reverberi e in attesa della sostituzione il servizio prosegue grazie alla collaborazione con il Maggiore di Cremona

Ospedale Oglio Po: terapia antalgica, si cambia

CASALMAGGIORE (9 ottobre 2019) - Dallo scorso primo ottobre l’ambulatorio di terapia antalgica funzionante all’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore non ha più il responsabile. Il dottor Claudio Reverberi, infatti, si è dimesso ed ha assunto un altro incarico in quel di Reggio Emilia. Il servizio, comunque, prosegue. Da Cremona, per le terapie previste, giunge all’Oglio Po il dottor Alberto Faliva, anestesista e terapista del dolore.
Il Centro di terapia guidato da Reverberi nel tempo si è specializzato non solo nella cura del dolore oncologico ma anche di quello cronico benigno di grave intensità e persistente, per lo più dovuto a lesioni del sistema nervoso centrale e periferico. Reverberi, già nel settembre del 2006, acquisì il titolo internazionale di FIPP (Fellow International Pain Practice), posseduto in Italia solo da altri 4 medici. Già una decina di anni fa il Centro fece registrare oltre 1.700 visite, per trattare patologie primarie (esempio, nevralgia trigeminale, sclerosi multipla, neuropatie tossiche e metaboliche come la neuropatia diabetica) o dolori neuropatici da lesioni traumatiche di nervi o come esiti riferiti di interventi chirurgici, specie su rachide lombare e cervicale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Ottobre 2019