il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE

Gallera: il rilancio dell'Oglio Po non è in discussione

Dilatazione dei tempi causata dalle difficoltà di reclutamento dei medici

Gallera: il rilancio dell'Oglio Po non è in discussione

L'ingresso dell'ospedale Oglio Po

MILANO (17 settembre 2019) - "Il percorso di potenziamento dell'ospedale di Oglio Po prosegue e non verrà in alcun modo ridimensionato. Alcune fasi subiranno uno slittamento temporale a causa delle difficoltà riscontrate dall'Azienda Socio Sanitaria Territoriale nel reclutamento dei medici". Lo ha confermato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, rispondendo ad un'interrogazione presentata in consiglio regionale.

IL RAFFORZAMENTO DELL'ATTIVITA' OCULISTICA - "L'oculistica e` stata fortemente potenziata - ha spiegato Gallera - attraverso un incremento di risorse umane e l'acquisizione di strumentazione moderna: sono stati assunti un ortottista, un dirigente medico oculista e sono state ampliate le ore di specialistica ambulatoriale. Tutte le apparecchiature richieste per l'Oculistica sono oggetto di acquisizione mediante procedura di gara i cui termini scadono nei prossimi giorni. Le sedute operatorie sono aumentate (da due a 3 sedute settimanali), l'attività ambulatoriale è stata aumentata e subirà un ulteriore aumento dal 4 novembre data in cui verrà attivato il pronto soccorso oculistico".

POTENZIAMENTO DELL'ATTIVITA' UROLOGICA - Il progetto è in fase di rielaborazione in quanto il Responsabile di Urologia di Cremona ha fatto domanda di pensionamento, il dirigente medico che doveva essere assunto con procedura di mobilità il 16 settembre ha rinunciato. L'Azienda ha chiesto la possibilità di procedere alla realizzazione di un nuovo concorso al fine di garantire continuità al servizio. "Da quel momento - ha aggiunto l'assessore - il potenziamento del reparto avrà inizio in quanto le attrezzature necessarie per l'attività urologica sono state acquisite". E' stata avviata l'attività di urodinamica ginecologica mentre il personale infermieristico ha completato l'addestramento per procedere con il potenziamento dell'Endoscopia Digestiva. Per la Chirurgia Generale è stata acquistata ed è già in uso la colonna videolaparoscopica 3D.

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE - "C'e stata una oggettiva difficoltà legata alla carenza di neuropsichiatri infantili e alla difficoltà di reperimento dei medesimi - ha concluso Gallera - ma proprio ieri si sono concluse le procedure concorsuali ed è stata stilata una graduatoria composta da 7 professionisti". Verranno quindi a breve avviati gli ambulatori di neuropsichiatria e il prossimo anno saranno attivati i posti letto necessari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Settembre 2019