il network

Domenica 22 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE. IL CASO

Raccordo ferroviario, «Serve chiarezza»

I comitati ambientalisti chiedono notizie sulla convenzione fra Comune e Marcegaglia. «Operazione bloccata da tempo e su cui è calato il silenzio. La popolazione va informata»

Raccordo ferroviario, «Serve chiarezza»

La linea ferroviaria Brescia-Parma passa vicino allo stabilimento Marcegaglia di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE (12 settembre 2019) - «Il raccordo ferroviario tra la stazione di Casalmaggiore e l’azienda Marcegaglia, di cui si parla da tanti anni, avrebbe delle ripercussioni molto positive in termini ambientali. E noi vogliamo sapere perché non viene realizzato». A parlare è Cesare Vacchelli che, in nome e per conto del Coordinamento dei Comitati contro le autostrade Cremona-Mantova e Tirreno-Brennero, ha deciso di effettuare una richiesta di accesso agli atti per avere copia della «vigente convenzione urbanistica in essere tra il Comune di Casalmaggiore e la società Marcegaglia spa in cui è prevista la realizzazione del raccordo ferroviario tra lo stabilimento di detta società e lo scalo della stazione ferroviaria di Casalmaggiore». Vacchelli, nello scritto inviato al sindaco e al segretario comunale, precisa che «il documento richiesto è un atto amministrativo che in ragione della realizzazione di detta infrastruttura ferroviaria incide sullo stato di elementi dell’ambiente quali l’aria, l’atmosfera e il rumore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Settembre 2019