il network

Domenica 22 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PIADENA DRIZZONA

Mille Miglia sulle nostre strade

Inaugurata nel chiostro la mostra sulla 'Corsa più bella del mondo'. Trentacinque pannelli con spettacolari immagini tra ieri e oggi

Mille Miglia sulle nostre strade

Facconi, Priori, Ruggeri, Pelizzari e Bonetti

PIADENA DRIZZONA (7 settembre 2019) - Intorno al sorpasso-capolavoro che Piero Taruffi, su Ferrari 315 S spider Scaglietti (535), fece al passaggio a livello di via Roma a Piadena superando il pilota tedesco Wolfgang von Trips, su Ferrari 315 S, il 12 maggio 1957, ruota la mostra fotografica ‘Sulle strade della Mille Miglia - Ieri e oggi’, a cura di Attilio Facconi, inaugurata giovedì sera nel chiostro dei Gerolamini nell’ambito della fiera, con il sigillo del Comune e dell’assessorato alla Cultura in particolare. Trentacinque i pannelli esposti nelle due sale messe a disposizione dalla Parrocchia. Quel gesto tecnico straordinario, realizzato sul filo dei 250 chilometri orari, consentì a Taruffi di vincere la gara. Ma proprio in quella edizione a Guidizzolo, sulla Goitese, in seguito a una uscita di strada il pilota spagnolo Alfonso de Portago rimase vittima di un incidente causato dal cedimento di uno pneumatico, e con lui morirono il copilota Edmund Nelson e 10 spettatori, 5 dei quali bambini. Quella tragedia segnò la fine della storia agonistica della Mille Miglia. La serata ha richiamato diversi appassionati di motori e della ‘Corsa più bella del mondo’. A dare il benvenuto ai presenti è stato il sindaco Matteo Priori che ha ringraziato il curatore e Stefano Martinelli, che dopo l’appello lanciato dalla figlia di Taruffi, Prisca, il 31 agosto 2007 dalle colonne de ‘La Provincia’ attraverso Stefano Bastoni, scovò nel suo archivio un documento fotografico straordinario da lui realizzato in via Cavallotti: il mitico sorpasso di Piadena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Settembre 2019