il network

Martedì 20 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SAN LORENZO AROLDO

Amarcord, il ritorno dell’Aroldino

A 25 anni dalla chiusura del concorso canoro per mancanza di bambini del paese la Parrocchia ha riproposto un’edizione revival con alcuni concorrenti ormai adulti

Amarcord, il ritorno dell’Aroldino

I partecipanti alla 25esima e ultima edizione dell’Aroldino d’Argento, risalente al 2004

SAN LORENZO AROLDO (12 agosto 2019) -  Ha fatto un certo effetto, sabato sera, tornare con la memoria all’Aroldino d’Argento, il noto concorso canoro per bambini di San Lorenzo Aroldo, grazie ad un'edizione revival che ha visto la partecipazione di alcuni concorrenti ormai diventati adulti. La manifestazione venne fondata da Tarcisio Sozzi e dallo scomparso Giampietro Donzelli nel 1979 e venne chiusa nel 2004, perché non c’erano più bambini del paese. La formula era quella di un concorso canoro incastonato in un vero e proprio spettacolo, cantato, danzato e recitato dai bambini di San Lorenzo, affiancati negli ultimi anni anche da piccoli provenienti da altri paesi. Al parroco don Diego Pallavicini il merito di aver recuperato l’iniziativa dandole un taglio diverso. In apertura un video con la canzone dedicata a San Lorenzo da Francesco Mariotti. Poi la prima ex concorrente dell’edizione 1983, Isa Peri, con ‘Mamma Maria’ dei Ricchi e Poveri. Altro concorrente del 1983, Diego Davini, 47 anni, con ‘Siamo i Watussi’. A seguire Linda Buoli (1996, ‘Il coccodrillo come fa’), Alice Buoli (1992, ‘44 gatti’), Fabio Sozzi (‘Che sarà’), Marilena Facchi (2001, ‘Strano il mio destino’), Laura Sozzi e Cecilia Nolli (2001, ‘Sarà perché ti amo’), Elisa Pizzi e il figlio Mattia Asinari (‘Immagine’). Ospite Chiara Zanacchi, vincitrice del Canta che ti passa. E non è mancato il karaoke con il pubblico protagonista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Agosto 2019