il network

Lunedì 22 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


GUSSOLA

Scuola Nido-Materna: contributo per la realizzazione di un impianto fotovoltaico

Il sindaco: "In tal modo è possibile contestualmente non solo azzerare il fabbisogno elettrico, ma anche contribuire ad una riduzione generale dei consumi dell’edificio"

Scuola Nido-Materna: contributo per la realizzazione di un impianto fotovoltaico

GUSSOLA (18 giugno 2019) - Un comune sempre più sostenibile. Con soddisfazione l’amministrazione guidata dal riconfermato sindaco Stefano Belli Franzini rende noto l’ottenimento di un ulteriore finanziamento a fondo perduto. "Questa volta - spiega il sindaco - si tratta di un contributo pari al 90% del valore dei lavori (54.810 euro su 60.900 di lavori) per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla scuola Nido-Materna, ottenuto grazie alla partecipazione ai bandi emessi dal Gal OglioPo attraverso i fondi del PSL 2014-2020". 
Tale investimento prevede l’installazione di moduli al silicio monocristallino della potenza di 330 Wp. In base alla superficie disponibile, si è scelto di costruire un impianto da 26,4 kWp, composto da 80 moduli. Il fabbisogno elettrico dell’edificio sarà quindi interamente coperto da produzione fotovoltaica (31.680 kWh >>15'423,68 kWh), con una produzione elettrica di oltre il 50% del fabbisogno richiesto. 
"In tal modo è possibile contestualmente non solo azzerare il fabbisogno elettrico ma anche contribuire ad una riduzione generale dei consumi dell’edificio. L’amministrazione prosegue con gli investimenti destinati alla riqualificazione energetica dei propri edifici. Dopo la Scuola Primaria, le due Palestre, ora tocca alla scuola dell’infanzia ed il nido dove nell’estate verranno anche rinnovati tutti i serramenti grazie ad un altro contributo a fondo perduto dato dal consiglio dei ministri per un importo pari a 50.000 euro. Gli interventi realizzati negli anni, dimostrano la nostra attenzione e sensibilità verso il mondo scolastico sia attraverso i lavori di riqualificazione degli edifici ma anche installando nuove tecnologie e collegamenti alla rete veloci e performanti, investimenti importanti per i nostri figli ed i nostri alunni che sono e saranno i cittadini di domani".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Giugno 2019