il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


VOLLEY A1 FEMMINILE

E' Piu' Pomi Casalmaggiore-Igor Novara 3-1 (25-18, 19-25, 25-19, 25-21)

Al PalaRadi va in scena un match inutile ai fini della classifica ma i tifosi potranno salutare gli ex Barborini e Piccinini

E' Più Pomì Casalmaggiore-Igor Novara ore 20.30

CASALMAGGIORE -  E’ una delle migliori E’ Più Pomì dell’anno quella che chiude la regular season piegando Novara al PalaRadi e dimostrando che, a questa condizioni, l’impresa da compiere ai quarti di finale scudetto contro Scandicci può essere un po’ meno impossibile. Le rosa sono chiamate ora al bis con le toscane sabato prossimo a Cremona prima di trasferirsi a Scandicci per gara 2 (sabato 13) ed eventuale gara 3 (lunedì 15).

STARTING SIX

E' PIU' POMI' CASALMAGGIORE: Skorupa, Bosetti, Kakolewska, Cuttino, Carcaces, Arrighetti, Spirito (L).

Igor Gorgonzola Novara: Carlini, Plak, Veljkovic, Egonu, Bartsch, Chirichella, Sansonna (L).

1 set - Barbolini non fa calcoli e manda in campo il sestetto tipo cercando nel match odierno un test attendibile in vista della semifinale di Champions League che attende le piemontesi giovedì. Casalmaggiore non si sottrae al proprio compito e, pur non essendo il temibile Vakifbank, passa la sfuriata al servizio di Egonu in avvio e si mette sulle tracce delle ospiti. Carcaces al servizio firma il primo break ed il muro di Bosetti su Bartsch induce Barbolini al time out sul 14-11. Il servizio di Carcaces e l'ottima presenza delle rosa sulle preferenziali degli attaccanti di Barbolini produce azioni prolungate che Casalmaggiore è brava a convertire lanciandosi sino al 20-14 mandando in crisi una Novara che, Egonu a parte, pare davvero in stato confusionale. Barbolini ferma i giochi nuovamente sul 22-16 ma Casalmaggiore è un treno in corsa ed il fendente di Cuttino chiude il discorso sul 25-18.

2 set - Novara prova subito a rimediare con il parziale firmato Egonu che costringe Gaspari al time out sul 3-5 ma le rosa non escono dal match ricostruendo con battuta e muro-difesa il rientro certificato dai miracoli di Skorupa su Egonu e e dall'8-8 dell'ace di Cuttino. Le rosa sembrano poter sfruttare il momento propizio e mettono la freccia sul 14-13 ma proprio sul più bello si incagliano punite da una Novara spietata che si inserisce nelle incertezze rosa sino al 14-18. Casalmaggiore prova a non gettare la spugna ma non va oltre il 16-18 prima che Novara sfrutti ogni palla ampliando il margine sino al 19-25 che vale l'1-1.

3 set - Casalmaggiore ha il merito di non scomporsi, di non somatizzare lo strapotere di Egonu badando a annichilire il resto del sestetto giocando la propria pallavolo. L'avvio di terzo set è promettente (7-4) e al primo errore sensibile di Egonu ecco che il 10-6 vale la sospensione di uno spazientito Barbolini. Plak e Bartsch faticano terribilmente a dar punti di riferimento a Carlini mentre Casalmaggiore difende con profitto e nonostante qualche sbavatura non condanni definitivamente le ospiti il 16-12 del time out Gaspari vede le padrone di casa con l'inerzia in mano. Nel momento più complicato di Casalmaggiore l'Igor tende la mano spedendo in rete tre battute di fila prima che Arrighetti giganteggi a rete e certifichi definitivamente il 2-1 rosa grazie a Carcaces per il 25-19.

4 set - Casalmaggiore prova a sfruttare l'inerzia (5-2) ma si perde nelle inesattezze che consegnano a Novara il rientro. L'Igor però approfitta solo parzialmente dei regali di Casalmaggiore pasticciando con Carlini in regia e consegnandosi al time out di Barbolini sul 12-8. Il coach ospite esaurisce le sospensioni sul 17-12 ma Gaspari è costretto alla replica dopo le sbavature che consegnano all'Igor la possibilità di rimettere in discussione la contesa sul 19-16. La E' Più Pomì non trema, rientra con l'ottimo ingresso di Pincerato in battuta brava a firmare l'allungo definitivo chiuso da Bosetti per il 25-21.

30 Marzo 2019