il network

Martedì 18 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


VIADANA. L'ALLARME

Alcol ai minori, controlli sui locali pubblici. E i distributori? E' Far West

Segnalazione di una mamma: «Adolescenti di procurano la birra grazie alle tessere sanitarie prestate dagli amici maggiorenni»

Alcol ai minori, controlli sui locali pubblici. E i distributori? E' Far West

VIADANA - Bevande alcoliche in mano a minorenni, una mamma lancia l’allarme: «Passando accanto a uno dei distributori automatici che ci sono in centro, ho visto dei ragazzini, che non potevano avere più di 14-15 anni, con grosse bottiglie di birra. Allora mi sono fermata e ho chiesto spiegazioni, mi hanno detto che erano stati degli amici maggiorenni a comperarle per loro. Possibile che non si possa fare qualcosa per impedire tutto ciò?». La segnalazione della signora ci ha spinto a verificare di persona. In effetti molti distributori automatici mettono a disposizione anche bottiglie di vino e birra e, per impedire che i minorenni possano acquistarle, l’accesso ai prodotti è possibile solo introducendo la tessera magnetica sanitaria, che riporta l’esatta età del possessore. Fatta la legge, però, trovato l’inganno. Sono bastate un paio di domande ad alcuni adolescenti di nostra conoscenza per avere la conferma: spesso sono gli amici maggiorenni, dotati di tessera, a ritirare le bottiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

02 Febbraio 2019