il network

Mercoledì 08 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


SAN GIOVANNI IN CROCE

'Voci di donna e fenomeni strani' a Villa Medici del Vascello

Il gruppo di ricerca del paranormale 'Hesperya' ha condotto una serie di rilevazioni nella Rocca: 'Batterie di telecamera e rilevatore di campi elettromagnetici esaurite in un istante senza alcun motivo'

HESPERYA

SAN GIOVANNI IN CROCE - Voci di donna e batterie che si esauriscono improvvisamente. Non sono tornati a mani vuote da Villa Medici del Vascello i componenti del gruppo ‘Hesperya’, ricercatori del paranormale, in azione nella notte tra sabato 11 e domenica 12 aprile. «Qualcosa abbiamo riscontrato», conferma Francesca Inverardi.

 

Il gruppo, dopo aver collocato le proprie attrezzature, ha atteso che scendesse la sera per iniziare l’attività di indagine. Che, vale la pena di ricordarlo, è basata solo su riscontri scientifici. Niente sensitivi. «A Luca, Filippo e Katia è successa una cosa molto strana. Quando erano nelle segrete del castello, improvvisamente si è spenta senza alcun motivo una telecamera che aveva le batterie completamente cariche». Un altro episodio ha visto protagonista un rilevatore di campi elettromagnetici: «Anche quello si è scaricato in un attimo. Una cosa stranissima».

 

Vi siete dati una spiegazione? «Queste entità sono sempre alla ricerca di energia e la traggono dove possono».

 

Il fatto che più suscita curiosità è la voce femminile registrata: «Dopo essere saliti lungo la scala, abbiamo posto delle domande, come: ‘è qui che abitavi?’. E sono arrivate delle risposte. Inizialmente sembrava si trattasse di una risata, ma in realtà dovrebbero essere due parole. Ora dovremo ‘pulire’ la registrazione e alzare il volume per capire meglio. Abbiamo pure riscontrato un’altra anomalia, pare una voce di donna. Una cosa è certa: l’impressione che abbiamo tratto è che Villa Medici sia piena di energie positive. E’ un luogo carico di serenità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

22 Aprile 2015