il network

Lunedì 23 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SCUOLA. L'INTERVISTA

Il nuovo provveditore: «Più docenti in cattedra»

Fabio Molinari, 41 anni, guida l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona dal 24 luglio scorso. «Stiamo lavorando agli organici. Chiederò professori distaccati per potenziare il servizio»

Il nuovo provveditore: «Più docenti in cattedra»

Fabio Molinari

CREMONA (3 agosto 2019) - Con la passione per le lettere classiche e il greco in particolare (la tesi del suo dottorato in antropologia è dedicata all’aldilà nell’immaginario greco), attento al connubio fra sport e inclusione, Fabio Molinari, classe 1977, nato a Lovere, è il nuovo provveditore agli studi, o meglio, il dirigente amministrativo dell’Ufficio Scolastico Territoriale. Il suo incarico cremonese ha preso il via il 24 luglio scorso, ma con il suo predecessore, Franco Gallo, ha cominciato a informarsi e lavorare su Cremona fin da inizio giugno. In realtà il ruolo di provveditore a Cremona è un ruolo a reggenza: «Il mio ruolo è quello di dirigente tecnico con funzioni ispettive per l’attività delle scuole statali e paritarie, ma anche di coordinamento dei progetti regionali del Miur per l’Usr Lombardia — spiega —. Dal primo gennaio 2018 ho assunto la reggenza dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, a cui ora si aggiunge quello di Cremona, una città che devo imparare a conoscere». E poi: «Stiamo lavorando agli organici. Chiederò professori distaccati per potenziare il servizio».

Leggi l'intervista sul numero di oggi de La Provincia

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Agosto 2019