il network

Lunedì 24 Febbraio 2020

Altre notizie da questa sezione


21 gennaio 1986

Dopo mesi di studio accanito Tognazzi ha conquistato la Comédie

Incredibile successo dei «Sei personaggi» di Pirandello

Dopo mesi di studio accanito Tognazzi ha conquistato la Comédie

Ha dovuto studiare il francese come uno scolaretto: «Avevo paura, ma ora è passata»

Parigi, gennaio — Con un asciugamano di spugna, bianca intorno al collo, Ugo Tognazzi — capelli grigi, rughe profonde, gote arrossate — riesce a malapena a far fronte ai molti che fanno ressa nel suo camerino per salutarlo dopo la festosa recita dei Sei personaggi in cerca d'autore di Pirandello in scena all'Odéon.

L'ex ragioniere di Cremona, l'epicureo che da trent'anni si divide tra belle donne e buona tavola, il peccatore padano con sulle spalle oltre 150 film smette le sue solite battute, rinuncia al cinismo e vive questa bella avventura parigina quasi rassegnato al nuovo, incredibile successo: l'attore comico Ugo Tognazzi recita per la prima volta in un teatro francese, e per giunta in una parte tragica.

Accanto a Catherine Samie, madre altrettanto tragica, ha vestito i panni di un padre che non vuole ammettere i propri difetti e si strugge nel rimorso. Non adotta i toni cupi e seriosi di molte nostre messinscena pirandelliane; si barcamena bellamente tra ironia e sarcasmo nell'inseguimento di una ragazza molto più giovane di lui e per giunta figlia di sua moglie.

È stata dura: ha dovuto, in mesi di accanito studio, imparare il francese e la non facile dizione francese; ma la grande paura è passata: l'omaggio — non il primo — della Comédie Francaise a Pirandello porta anche la sua firma.

Per Jean - Pierre Vincent, dimissionario amministratore generale della Comédie, la scelta di Tognazzi è nata dalla constatazione che «è un attore giusto per il personaggio del padre, tragicomico e familiare al tempo stesso, dentro una storia che deve far ridere oltre che piangere».

Ugo, come dicevo, da bravo scolaretto ha studiato per tre mesi con Ines de Longchamp, un'attrice che ha lavorato al suo fianco ogni giorno aiutandolo a imparare il testo e a correggere la fonetica.

20 Gennaio 2020