Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MUSICA

A Soncino il «regalo» di Enzo Frassi

Tributo del quintetto di Tartamella all’arte e al talento dell’amico scomparso a luglio

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

14 Settembre 2021 - 06:10

A Soncino il «regalo» di Enzo Frassi

Enzo Frassi

SOCINO - Quello di Enzo Frassi è un amore per la musica che continua (e probabilmente continuerà) a ispirare e diffondere grande jazz anche in assenza terrena del contrabbassista cremonese, scomparso a fine luglio in un incidente stradale.

L’arte e la passione di Enzo non smettono infatti di regalare frutti preziosi e inaspettati, il primo dei quali andrà in scena proprio questa sera alle ore 21 al Palazzo degli Azzanelli in via 4 novembre a Soncino, in occasione della quinta edizione di Jazz Night nel Palazzo, un appuntamento organizzato dall’associazione Archtop Jazz Guitar del chitarrista Carmelo Tartamella, reso possibile grazie all’impegno del promoter Massimo Moro e con il patrocinio del Comune di Soncino (dove con l’assessore Roberta Tosetti è da tempo un dialogo importante per la realizzazione delle prossime edizioni del Soncino Jazz Festival).

Sul palco con Tartamella, musicista fra i più legati al percorso artistico di Frassi, ci saranno Ermanno Principe alla voce, batteria e piano, Gianni Satta alla tromba, Odilla Rey alla voce, Carmelo Leotta al contrabbasso e Paolo Mozzoni alla batteria, mentre nell’area del concerto si potranno ammirare in mostra alcune opere dell'artista Gigi Roveda. La formazione, così composta, è il primo di alcuni regali postumi di Frassi: «Questo gruppo infatti è proprio una invenzione di Enzo - spiega Tartamella, che con Frassi oltre a innumerevoli serate ha condiviso anni di militanza nel Django’s Clan -: in formazione, lo scorso 13 luglio proprio qui a Soncino, al contrabbasso insieme a noi doveva esserci Enzo. Poi il concerto è saltato per motivi legati al Covid ed è stato riprogrammato».

Il contrabbassista è scomparso a fine luglio, e la serata odierna si è trasformata in un omaggio all'amico musicista: «Niente di triste - anticipa Tartamella -, ma sarà una edizione di Jazz Night a Palazzo tutta dedicata a lui e firmata da alcuni dei suoi più grandi amici». 

Al contrabbasso non potevamo che chiamare Leotta, primo contrabbassista del Django’s Clan precedente proprio all'arrivo di Enzo nella formazione, nonché suo amico

La scaletta include classici standard come Misty di Erroll Garner, ma anche brani come Lawns di Carla Bley, incursioni nel repertorio di Dizzy Gillespie e deviazioni rhythm’n’blues nel mondo di Stevie Wonder, a zigzag per alcuni dei brani preferiti di Enzo.

«Al contrabbasso - aggiunge Tartamella - non potevamo che chiamare Leotta, primo contrabbassista del Django’s Clan precedente proprio all'arrivo di Enzo nella formazione, nonché suo amico».

Insomma una serata che, insieme a un mare di buona musica, promette anche grandissime emozioni grazie alla piccola comunità di amici riuniti sotto i riflettori. Non l’unico regalo che le corde del contrabbasso di Frassi hanno ancora in serbo, perché entro un paio di mesi uscirà infatti anche quella che è di fatto l’ultima testimonianza discografica del contrabbassista: il nuovo album del Django’s Clan, longevo progetto dedicato al jazz manouche di cui è titolare sempre Tartamella. Concluso appena prima dello scoppio della pandemia, il disco era soltanto in attesa del mix: Frassi lo voleva fare «alla vecchia, tutti insieme, ascoltando il registrato» ed evitando il lavoro su internet. Non c'è stato tempo di concludere l’opera, che ora sta per essere ultimata dal resto della band. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400