il network

Domenica 15 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SABBIONETA

Cda della Fondazione Isabella Gonzaga, il Comune si ribella

Ridotti da tre a due i rappresentanti dell'Ente. "L'amministrazione avvisata solo a cose fatte"

Cda della Fondazione Isabella Gonzaga, il Comune si ribella

L'interno di una zona della Fondazione Isabella Gonzaga

SABBIONETA – Riduzione dei rappresentanti del Comune nel consiglio di amministrazione della Fondazione Isabella Gonzaga, l'amministrazione comunale si ribella. Il fatto è emerso durante la seduta consiliare di mercoledì sera, attraverso un'interpellanza del gruppo consiliare 'Sabbioneta a sinistra'. In pratica l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Aroldi si è vista arrivare in Comune l'avviso della Regione Lombardia che era giunto agli uffici di Milano l'atto notarile con il nuovo Statuto che prevedeva la diminuzione da tre a due rappresentanti del Comune nel cda della casa di riposo. La modifica venne fatta nel secondo semestre del 2009, dopo pochi mesi dall'insediamento di Aroldi, quando presidente era Davide Luani. Il cda è composto da 5 persone: tre a nomina del Comune, uno a nomina regionale e un quinto scelto tra i 'benefattori' della Fondazione Isabella Gonzaga.

“A noi – spiega a margine della seduta l'assessore Galeazzo Bocchi – era stato anticipato solamente a voce che vi era l'intenzione di modificare lo Statuto della Fondazione (oggi presieduta da Andrea Barsoni, nda) mentre in seguito ci siamo trovati la modifica già Regione certificata da un notaio”.
Leggi di più su La Provincia in edicola venerdì 29 novembre 

29 Novembre 2013