il network

Domenica 17 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


VIADANA

Al bar (ubriaco) fuori dai limiti di tempo, denunciato 29enne

Nei guai è finito F.S., di Dosolo. Altre tre operazioni sono state portate a termine dai carabinieri di Suzzara. Tra loro la scoperta di un centro estetico che offriva massaggi 'particolari'

Al bar (ubriaco) fuori dai limiti di tempo, denunciato 29enne

VIADANA - Va al bar fuori dagli orari decisi dal Giudice - si ubriaca - e viene scoperto dai carabinieri. Scatta la denuncia. Venerdì 18 ottobre, a Viadana, militari della locale stazione dei carabinieri hanno denunciato a piede libero F.S. 29enne siciliano, nullafacente pregiudicato, domiciliato a Dosolo poiché resosi responsabile di inosservanza degli obblighi emessi dall’autorità giudiziaria. Il giovane è stato sorpreso, fuori dai limiti temporali concessi dall’Autorità Giudiziaria, all’interno di un locale pubblico in evidente stato di ebbrezza alcolica.

I carabinieri di Suzzara, che fanno capo alla Compagnia di Viadana hanno portato a termine altre operazioni.

Oggi a Suzzara, militari della locale stazione dei caarabinieri, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato a piede libero B.A. 19enne albanese muratore responsabile di invasione di edifici. Approfittando della disponibilità delle chiavi di ingresso occupava abusivamente l’appartamento corrente in quella via Di Vittorio – di proprietà di un’anziana del luogo – rifiutandosi successivamente di sottoscrivere regolare contratto di locazione.

In un'altra occasione a parziale conclusione delle indagini, hanno denunciato B.C. 37enne e C.B. 42enne entrambi di San Benedetto Po, agricoltori pregiudicati, responsabili di ricettazione. I due, il 9 ottobre precedente, hanno venduto ad un rottamaio della zona due rimorchi agricoli proventi di furto denunciato, lo scorso 10 ottobre, da un 48enne del luogo. La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario

Infine, nella frazione di sailetto i carabinieri hanno scoperto un centro estetico che offriva 'massaggi' particolari. Gli uomini dell'Arma hanno fatto irruzione presso il centro estetico in via Nazionale Cisa 10 denunciando a piede libero L.Z. 42enne di nazionalità cinese per la gestione di casa di prostituzione ed altri reati connessi. I militari della stazione di Suzzara, allertati da uno strano via vai da quel centro e dopo giorni di appostamenti, sono riusciti ad interrogare diversi avventori che ammettevano che all’interno le massaggiatrici, tutte di nazionalità cinese, oltre ai massaggi classici proponevano, con un piccolo sovrapprezzo di 20 Euro, “massaggi erotici”.

 

18 Ottobre 2013