Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MEDIA EDUCATION

"Le fake news più insidiose sono quelle più verosimili"

Il corso del Corecom ha preso il via con la lezione del direttore del giornale "La Provincia" Marco Bencivenga

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

20 Marzo 2021 - 07:25

"Le fake news più insidiose sono quelle più verosimili"

CREMONA (10 marzo 2021) - È iniziata dagli istituti «Torriani» e «Ala Ponzone Cimino», ieri mattina, la tappa cremonese del corso di Media Education organizzato dal Corecom Lombardia. «Attenzione alle fake news sul Coronavirus» il tema dell’incontro virtuale, che ha polarizzato l’interesse dei ragazzi. La lezione ha finito per portare a galla anche il disagio degli studenti costretti alla didattica a distanza. Quattro le classi coinvolte: 4A Info (docente Ada Mora), 2A Chi (docente Elvira Di Mascia), 2A Man e 3A Inf (docente Mara Sperlari).
Marco Bencivenga, direttore del quotidiano La Provincia di Cremona, ha calamitato l’interesse dei giovani con una lezione sul tema delle fake news, coinvolgendoli in prima persona, spiegando l’origine del fenomeno («Una fake news non è una burla, ma una bugia creata da qualcuno per ottenere qualcosa: spostare consensi o consumi, denigrare un nemico, condizionare scelte politiche»). Il direttore ha preso in esame ogni insidia della rete e ha messo tutti in guardia: «Le notizie più insidiose? Non certo lo sbarco degli Ufo, ma quelle più verosimili, capaci di seminare confusione tra i cittadini». Bencivenga e i docenti referenti hanno spiegato ai ragazzi che «è importante imparare a riconoscere le bufale e impedirne la loro diffusione, specie in tempi come questi caratterizzati dall’epidemia da Coronavirus. Siamo tutti bombardati da dicerie che rischiano di farci perdere la bussola e mettono in pericolo il delicato equilibrio che ognuno di noi cerca di costruirsi nel suo quotidiano».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400