il network

Domenica 22 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


FERRAGOSTO TRAGICO

Comunità in lutto: «Ora spazio solo per il cordoglio e l’affetto sincero»

Questa mattina si terranno i funerali delle vittime del terribile incidente

Comunità in lutto: «Ora spazio solo per il cordoglio e l’affetto sincero»

Davide Peri e Gaetano Vittoriani

SAN GIOVANNI IN CROCE/PIEVE SAN GIACOMO (17 agosto 2019) - È di due morti il bilancio del gravissimo incidente stradale — uno scontro frontale tra due automobili — avvenuto intorno alla mezzanotte e un quarto di Ferragosto lungo la strada provinciale 33, quella che collega San Salvatore a Cicognolo, un centinaio di metri a nord del distributore. Le vittime sono Davide Peri, 49enne meccanico originario di Scandolara Ravara ma residente a San Giovanni in Croce, e Gaetano Vittoriani, 27 anni, operaio, abitante a Pieve San Giacomo.

Davide Peri, 49 anni, da dicembre 2016 abitava a San Giovanni in Croce, nel condominio Maniero, di fronte alla trattoria Dal Mago, lungo la provinciale Asolana. Suo padre, Giancarlo, 71 anni, è originario di Gussola ma si è trasferito a Scandolara dove ha aperto un’autofficina, in cui ha poi lavorato Davide. Ora abita a Scandolara, in via Europa. La mamma, Rita Boselli, 69 anni, è residente a Bondone, in provincia di Trento. Davide ha lavorato a lungo come meccanico insieme al padre a Scandolara. Chi lo conosce lo descrive come «molto riservato, schivo» e professionalmente «un bravissimo meccanico, esperto di elettronica». Il sindaco di Scandolara Ravara, Roberto Oliva, spiega che la notizia «ha profondamente colpito la nostra comunità».

A Pieve San Giacomo, invece, la notizia della morte del 27enne Gaetano Vittoriani si è diffusa in un baleno giovedì. E ha cancellato l’euforia di Ferragosto. «La nostra è una comunità scossa e addolorata – ammette il sindaco Silvia Genzini – che cerca in tutti i modi di essere vicina alla famiglia, composta da bravissime persone che conosco bene, come conoscevo bene Gaetano, un ragazzo buono che partecipava volentieri e con entusiasmo alle iniziative locali. Proprio qualche giorno fa l’avevo intravisto e salutato incrociandolo in macchina. La sofferenza e il vuoto incolmabile che provano i suoi genitori e la sorella sono anche i nostri». Facebook rimane il canale principale per esprimere le condoglianze e liberare gli sfoghi contro un destino crudele che in un attimo si è portato via ‘Gae’. «Sulla provinciale 33 abbiamo quattro ingressi – continua il primo cittadino – e negli ultimi anni gli incidenti più gravi sono avvenuti agli incroci. Per prevenzione e sicurezza, con la Provincia avevamo ragionato sull’installazione di un autovelox, ma su questo tratto che è compreso fra la via Borghisani e il benzinaio non mi risulta siano mai avvenuti sinistri. Non spetta comunque a noi ma alle forze dell’ordine verificare e compiere valutazioni sulla dinamica di questo incidente. Oggi noi piangiamo la morte di un nostro giovane compaesano e deve esserci solo e unicamente spazio per il cordoglio e l’affetto sincero verso i suoi cari».

Questa mattina si terranno i funerali di Davide Peri a San Giovanni in Croce (ore 10) e  di Gaetano Vittoriani  a Pieve San Giacomo (ore 10,30).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Agosto 2019