il network

Mercoledì 13 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Tanti sorrisi in corsia per i bimbi ricoverati

L’associazione cremasca Vip nata da una costola del gruppo lodigiano. Da un anno 21 volontari impegnati nella clown terapia all’ospedale Maggiore

Tanti sorrisi in corsia per i bimbi ricoverati

CREMA (11 settembre 2019) - Un naso rosso, un costume da pagliaccio e un gran sorriso. Così si presentava Patch Adams, medico statunitense dal quale nacque l’intuizione della clown terapia, del prendersi cura dell’anima, ancor prima che del corpo del paziente. Da quell’intuizione è nata anche un’esperienza di volontariato sul territorio cremasco. Si tratta di Vip Clauns (scritto proprio come si pronuncia) Crema. Anche se il nucleo originario dal quale è nata la costola cremasca è di Lodi. Il gruppo dei veterani lodigiani di Vip già era attivo da tempo anche all’ospedale Maggiore di Crema. In particolare, nei reparti di pediatria a contatto coi bimbi, pneumologia e ortopedia. Un’attività molto apprezzata, tanto da portare anche una collaborazione con la casa di riposo di Pandino e la nascita di un vero e proprio gruppo cremasco, nel dicembre scorso. «Abbiamo avuto un ottimo riscontro. Sono ben 21 i volontari che, proprio in questo fine settimana, completeranno il corso di formazione per poi essere pienamente operativi in corsia», spiega la presidente di Vip Crema Angela Buscaino, in arte Clown Zmbuà. La sede operativa dell’associazione sarà allestita negli spazi della parrocchia di Santa Maria della Croce, messi a disposizione dai padri missionari che la gestiscono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Settembre 2019