il network

Domenica 15 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

Furto nella villetta, via tre pistole: arrivano i Ris

Le armi, regolarmente utilizzate, erano usate per la pratica sportiva al poligono di tiro

CASALMAGGIORE — Predoni dell’Est, forse romeni, in azione. Hanno agito nel tardo pomeriggio di martedì, tra le 17.30 e le 19.30. Obiettivo: la villetta a schiera in cui vivono, in via Ticino, Sanzio Risi, titolare del bar ‘Colazione da Tiffany’, all’angolo tra piazza Garibaldi e via Cairoli, la moglie Antonella e il figlio. Ma quello che sulle prime poteva sembrare solo un classico furto in abitazione ha assunto tinte più fosche e preoccupanti: nel bottino, infatti, ci sono anche tre pistole. 

Un risvolto che ha richiesto la mobilitazione, da parte dei colleghi del Nucleo Operativo di Casalmaggiore, dei carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche (Ris) di Parma. I quali, però, in casa non avrebbero rilevato impronte. Sparito anche un servizio da the in argento di Tiffany. 

Le armi: una classica P38 a tamburo, una calibro 45 automatica (un’arma di potenza devastante) e una Glock calibro 21 automatica: tutte regolarmente denunciate e utilizzate dal figlio di Risi per la pratica sportiva al poligono.

Leggi di più sul giornale in edicola giovedì 7 novembre

07 Novembre 2013

Commenti all'articolo

  • omar

    2013/11/07 - 12:20

    ma chi ha scritto l'articolo sa almeno di cosa sta parlando in fatto di armi? una p38 a tamburo? varrebbe milioni ....peccato che non è MAI stata prodotta. La p38 è 45 automatica? mai vista,e non solo in calibro 45.....le armi automatiche sono vietate in quanto considerate armi da guerra. Forse semiautomatica era la parola giusta.....forse. Potenza devastante? ne più ne meno come una calibro 9....mica stiamo parlando di una MG 42..... Glock calibro 21? ahahahahaha questa è forte. Vorrei proprio vederla una pistola che spara un proiettile calibro 21. Avrebbe forse le dimensioni di un tavolo......direi facilmente trasportabile per uno che si diletta al tiro a segno.A patto di chiamare una ditta traslochi ogni volta..... mi vien da pensare se chi ha scritto queste perle,che poi vanno ad alimentare leggende metropolitane e creano terrorismo mediatico verso i regolari tiratori,sia effettivamente un giornalista o un giornalaio. Propendo per quest'ultima,con rispetto parlando.

    Rispondi

  • Bosis

    2013/11/07 - 11:39

    Che fine hanno fatto i giornalisti di una volta ? Quelli che prima di scrivere un articolo si informano. La P38 a tamburo non esiste e non è mai esistita, quella del caso è un revolver calibro 38 special, che non c'entra nulla con la P38. La semiautomatica calibro 45 ha un potere devastante solo nei film americani. La Glock è il modello 21, dello stesso calibro dell'altra semiautomatica, cioè 45 ACP e non una pistola in calibro 21 che poi è un calibro che nemmeno esiste. Ma è così difficile informarsi prima di scrivere stupidaggini oppure limitarsi a riportare i dati forniti dalle forze dell'ordine (non che queste ne sappiano molto di più sulle armi...) ?

    Rispondi