il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

Onore ai Caduti di tutte le guerre

Celebrato con un giorno di anticipo il 4 novembre, ricorrenza della Vittoria e festa delle Forze Armate

CASALMAGGIORE - Per ragioni di calendario, è stata celebrata nella mattinata di domenica 3 la ricorrenza del 4 novembre, che ricorda la Vittoria con la conclusione della prima guerra mondiale (1918), in concomitanza con la festa delle Forze Armate e la commemorazione dei Caduti nei conflitti bellici. 

Il via è stato dato con il ritrovo, intorno alle 10, alla Casa del Mutilato. Presenti autorità locali, sindaco Claudio Silla in testa, rappresentanti delle Forze Armate (come i militari della Col di Lana) e delle associazioni combattentistiche e dei reduci, dell'Anpi (con il presidente Giuseppe Rossi), dei carabinieri, della polizia stradale, della polizia locale, esponenti della Protezione civile e della Pro Loco, oltre a diversi cittadini. Si è poi formato il corteo diretto verso il Duomo di Santo Stefano. Come sempre presente la Banda Estudiantina, che ha accompagnato il corteo suonando l'inno nazionale e 'La leggenda del Piave'.  

Raggiunto il Duomo di Santo Stefano, i gonfaloni sono stati benedetti da don Alberto Franzini, che ha presieduto la messa affiancato da don Marco Notarangelo. Al termine della funzione liturgica, con l'accompagnamento dell'Estudiantina, si è ripetuto il consueto schema di ogni anno. La prima corona è stata deposta ai piedi del monumento ai Caduti dell’Isola Bella, dove è stato eseguito l'inno nazionale e il 'Silenzio'. Il corteo si è quindi diretto in piazza Garibaldi e infine in municipio per la posa della seconda corona alla lapide posta lungo lo scalone d'ingresso.

03 Novembre 2013