il network

Martedì 25 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Spineda

I predoni del rame al cimitero

Via le lastre dalla cappella centrale. Abbandonati a terra i canali di gronda. I ladri, forse disturbati, non completano l'opera

SPINEDA — Ancora un furto di rame in un cimitero. Stavolta è toccato a quello di Spineda, preso di mira nella notte tra giovedì e venerdì. 

I malviventi hanno rivolto le loro attenzioni alla cappella centrale del camposanto vecchio, scoperchiando la copertura e togliendo le lastre dell’ambito metallo. «Poi — aggiunge il sindaco Davide Caleffi — hanno staccato tutti i canali di gronda ma devono essere stati disturbati. Forse il passaggio di un’auto dei carabinieri, forse l’arrivo di qualcun altro, di fatto hanno abbandonato tutto per terra». Ieri mattina i canali erano ancora tutti allineati così come sono stati lasciati. 

I ladri non si sono limitati ai tetti, ma hanno agito anche nei confronti di una cappella privata da cui sono spariti dei vasi. La parte nuova invece è rimasta intatta. Un caso analogo era avvenuto alla fine di febbraio al cimitero di Rivarolo del Re e in quello di Commessaggio. In una sola notte, tra mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio, il danno registrato a Rivarolo fu di 40.000 euro.

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola sabato 31 agosto

31 Agosto 2013